Principale Arte, Cultura & Società L’arte di Fuad Aziz a Brindisi

L’arte di Fuad Aziz a Brindisi

L’arte di Fuad Aziz a Brindisi per chiudere in bellezza il mese di novembre.

Articolo a cura di Ilaria Solazzo.

Fuad Aziz è nato in una città nel cuore del Kurdistan, ArbilIrak, nel 1951. Pittore, scultore, da alcuni anni è autore e illustratore di albi e libri per l’infanzia.

“L’arte, la poesia, la lettura – ha più volte ribadito Aziz nel corso del suo pomeriggio pugliese – sono strade che ci portano a scoprire la bellezza che ognuno di noi, a partire dai bambini, possiede e che possiamo e dobbiamo ritrovare”.

Mercoledì 30 novembre 2022 Fuad Aziz, ha presentato il suo ultimo albo illustrato “L’albero viola” edito per Valentina Edizioni presso la libreria indipendente Pupilla di Brindisi.

Una storia e una favola, un racconto per bambini ma che fa ragionare anche i grandi. E che ha il rispetto per l’ambiente come spina dorsale. L’albero “viola” è speciale. Così rigoglioso e pieno di fiori e di frutti da scatenare la gelosia del Re che vorrebbe tagliarlo. Saranno gli uccellini e una furba gazzella – con uno stratagemma che coinvolge un prezioso orecchino e la giovane figlia del sovrano – che impediranno si compia questo misfatto e salveranno il bellissimo albero per le generazioni a venire. Un messaggio chiaro ma delicato, quanto mai al passo con i tempi che viviamo.

L’artista di fama internazionale è stato accolto con grande entusiasmo dai lettori di età diverse e si è concesso al rito del “firmacopie”, omaggiando tutti i presenti di un proprio ricordo. Poi ha mostrato con la disinvoltura e la maestria che lo contraddistinguono come velocemente e con poco riesca a dar vita a un uccellino di carta adoperando un foglio di carta colorata una forbice ed una spillatrice. A dimostrazione che con la fantasia e un pizzico di manualità si possa fare praticamente tutto.


Accanto a lui, su un tavolino posto proprio vicino alla sua poltrona, facevano bella mostra diversi dei suoi albi illustrati. Aziz ha deliziato i suoi fans accorsi presso la sede di Pupilla raccontando alcuni suoi libri, mentre dolcemente li sfogliava. Sul finale ha dato vita ad un laboratorio collettivo offrendo a tutti l’opportunità di imparare a costruire un uccellino colorato. Non sono mancate le foto di rito dello scrittore con i piccoli lettori e un grosso applauso da parte di tutti gli intervenuti a lui dedicato, a chiusura di un evento che ha impreziosito l’umido pomeriggio brindisino.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.