Principale Estero Strage in Canada. Ricercati due uomini che hanno ucciso dieci persone

Strage in Canada. Ricercati due uomini che hanno ucciso dieci persone

Le ricerche in un’area vasta come mezza Europa, tra l’Alberta e il Manitoba. Si cercano un trentunenne e un trentenne che potrebbero viaggiare a bordo di una Nissan Rougue nera. Per il premier Trudeau quanto accaduto è “orribile e sconvolgente”.

di Davide Sarsini

I due ricercati per la strage in Canada

 

AGI – Strage nell’ovest del Canada: la Polizia sta dando la caccia a due 30enni dopo una serie di accoltellamenti in cui sono state uccise 10 persone e altre 15 sono rimaste ferite e sono ricoverate in ospedale. L’attacco è stato sferrato in 13 zone tra il villaggio abitato da indigeni di James Smith Cree Nation e quello vicino di Weldon, nella regione di Saskatchewan.

Dalle prime indicazioni sembra che le prime vittime siano state scelte dai due assassini mentre quelle successive sarebbero state invece colpite a caso ma non è chiaro il movente. L’allerta è scattata alle 7 del mattino, ora locale, e i due sospettati sono stati identificati dalla polizia come il 31enne Damien Sanderson e il 30enne Myles Sanderson, di cui ha diffuso le foto spiegando che sono armati e che potrebbero viaggiare su una Nissan Rogue nera.

Non è chiaro se i due siano parenti. Le ricerche sono scattate anche nel capoluogo provinciale di Regina, 300 chilometri più a sud, dove i due in fuga sono stati avvistati a poche ore da una partita di football canadese da tutto esaurito tra Saskatchewan Roughriders e Winnipeg Blue Bombers.

In tutta la provincia sono stati istituiti posti di blocco e la popolzione è stata invitata a restare al sicuro. L’allerta è stata estesa agli Stati confinanti dell’Alberta e del Manitoba, un’area vasta come mezza Europa.

Il premier canadese, Justin Trudeau, ha definito “orribili e sconvolgenti” gli accoltellamenti. “Penso alle persone che hanno perduto un loro caro e a quelle che sono rimaste ferite”, ha aggiunto. “è orribile ciò che è accaduto oggi nella nostra provincia”, ha affermato il vice commissario della provincia di Saskatchewan, Rhonda Blackmore.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.