Home Estero Venezuela, missione ue: le elezioni sono state le piu’ trasparenti degli ultimi...

Venezuela, missione ue: le elezioni sono state le piu’ trasparenti degli ultimi anni

STRASBUGO – La missione elettorale dell’Unione Europea compiuta in ottobre in Venezuela (Moe Venezuela) per osservare le elezioni amministrative del 21 novembre, ha diffuso due giorni più tardi un primo rapporto preliminare in cui sottolinea che i comizi si sono svolti in migliori condizioni rispetto alle ultime quattro elezioni nazionali.

“Un’amministrazione elettorale più equilibrata, con la rappresentanza dei partiti dell’opposizione e della società civile nel monitoraggio delle elezioni, lo svolgimento di numerose revisioni nelle varie fasi del processo elettorale, e un più ampio aggiornamento del registro elettorale hanno mostrato un miglioramento delle condizioni”, afferma il documento presentato dalla portavoce della missione, l’eurodeputata portoghese Isabel Santos.

Le elezioni, in cui solo il 42% degli aventi diritto ha espresso il proprio voto, si sono concluse con una vittoria della coalizione che sostiene il presidente Nicolás Maduro, che ha conquistato 20 delle 23 governatori in ballo.

L’opposizione, che ha presentato due liste proprie per la prima volta dal 2017, ha vinto in 123 municipi dei 335 contesi a livello nazionale.

La Moe Venezuela però sottolinea che persistono grandi deficit per la trasparenza del processo elettorale. In particolare, gli esperti criticano la mancanza di indipendenza della giustizia elettorale, l’arbitrarietà dimostrata dalle autorità nella consegna delle credenziali elettorali, o la parzialità dei mezzi di comunicazione di massa, in special modo quelli statali, a favore dei candidati della coalizione di governo. Secondo il documento diffuso il chavismo ha utilizzato risorse statali per finanziare la propria campagna elettorali, distribuendo combustibile e denaro ai propri comandi elettorali in tutto il paese.

Anche il l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani ha diffuso una nota per denunciare episodi di violenza nel trascorso della giornata elettorale. Sia l’ufficio dell’Onu, sia la Moe Venezuela, hanno espresso la propria preoccupazione in merito ad una sparatoria avvenuta nei pressi di un centro di votazione a San Francisco, nello stato Zulia, in cui una persona è stata uccisa e altre due sono state ferite con armi da fuoco.

L’UE pubblicherà nelle prossime settimane il proprio resoconto finale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui