Puglia Si! A l’Aducanumab per l’Alzheimer si aspetta l’EMA

Puglia Si! A l’Aducanumab per l’Alzheimer si aspetta l’EMA

Cons. Borraccino: Alzheimer, la Puglia protagonista della sperimentazione del nuovo farmaco l’Aducanumab approvato dal FDA

Anche la Puglia ha contribuito alla sperimentazione del primo farmaco per l’Alzheimer, che ha ricevuto l’approvazione del Food and Drug Administration statunitense.

Dopo vent’anni di ricerca, sperimentata nel Centro Malattie Neurodegenerative di Tricase, dall’equipe del professore Giancarlo Logroscino, si è vicini finalmente alla cura di questa importante patologia, terza causa di morte tra gli anziani, dopo il tumore e le malattie cardiache.

Siamo orgogliosi per questo straordinario lavoro fatto anche dai nostri ricercatori, importante perché offrirà cure all’avanguardia sui nostri territori.

Il nuovo farmaco è un anticorpo monoclonale, l’Aducanumab, che sarà il primo trattamento, unico nel suo genere, approvato per il morbo di Alzheimer, dal 2003 ed è la prima terapia che mira alla fisiopatologia della malattia.

Alla sperimentazione hanno partecipato 220 centri di tutto il mondo, il 60% di USA e Canada, 14 centri italiani tra i quali il Centro per le Malattie Neurodegenerative e l’Invecchiamento Cerebrale dell’Università di Bari, riconosciuto dalla Regione Puglia come centro di eccellenza, di riferimento pugliese per le malattie neurodegenerative, dal 2011 centro clinicizzato con accordo tra Uniba e Pia Fondazione Panico.

Il professore Logroscino, Professore Ordinario dell’ateneo barese, uno dei più importanti scienziati italiani e del mondo sulle malattie neurodegenerative, è stato il promotore del modello di Centro avanzato per la diagnosi precoce sulle malattie neurodegenerative di Tricase che in questi anni si è speso per l’accesso a cure sperimentali ai cittadini pugliesi al pari di quelli degli Stati Uniti, del Canada e di altre parti del mondo.

Ora si attende l’approvazione dell’EMA, dopo di che, col Presidente Emiliano, si potrà dare seguito al processo di adeguamento della rete dell’assistenza, con la distribuzione dei farmaci curativi del declino cognitivo e delle demenze, e rispondere, così, alle aspettative dei pugliesi.

MINO BORRACCINO

CONSIGLIERE DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE PUGLIA PER L’ATTUAZIONE DEL PIANO PER TARANTO

Redazione Corriere di Puglia e Lucania


Redazione

Redazione