Principale Estero Gli Houthi ordinano ai cittadini statunitensi e britannici di lasciare lo Yemen

Gli Houthi ordinano ai cittadini statunitensi e britannici di lasciare lo Yemen

Le autorità della capitale Sanaa, controllata dagli Houthi, hanno detto al coordinatore residente delle Nazioni Unite che il personale di nazionalità britannica e statunitense e delle organizzazioni umanitarie hanno un mese per “prepararsi a lasciare il Paese”.  Secondo i media locali, ci sono più di 20 cittadini americani e britannici che lavorano per le Nazioni Unite nelle aree controllate dagli Houthi. Sebbene controllino solo una frazione del territorio dello Yemen, il gruppo dei ribelli dominano la maggior parte dei centri abitati del paese. La mossa è arrivata nel mezzo delle crescenti tensioni tra le forze statunitensi e britanniche di stanza nel Mar Rosso e nel Golfo di Aden, e gli Houthi, che hanno attaccato le “navi legate a Israele” nella regione dall’inizio del conflitto Israele-Hamas il 7 ottobre 2023, per mostrare solidarietà ai palestinesi, minacciando il commercio globale.

Gli Houthi ordinano ai cittadini statunitensi e britannici di lasciare lo Yemen

La settimana scorsa, gli Stati Uniti hanno ribattezzato il gruppo Houthi come “organizzazione terroristica” e hanno affermato che la mossa non avrebbe influenzato le forniture di cibo e medicine allo Yemen settentrionale. Il movimento Al Houthi controlla gran parte dello Yemen dopo quasi un decennio di guerra contro una coalizione sostenuta dagli Stati Uniti e guidata dall’Arabia Saudita. La guerra si è trasformata in una situazione di stallo senza guerra e senza pace poiché i combattimenti si sono in gran parte fermati, ma entrambe le parti non sono riuscite a rinnovare formalmente un cessate il fuoco mediato dalle Nazioni Unite. Il conflitto ha gettato lo Yemen, di gran lunga il paese più povero della penisola arabica, in una profonda crisi umanitaria, definita dalle Nazioni Unite tra le peggiori al mondo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.