Principale Attualità & Cronaca Cooperazione transnazionale nel Mediterraneo, al via Interreg NEXT MED

Cooperazione transnazionale nel Mediterraneo, al via Interreg NEXT MED

È ufficiale! La Commissione Europea ha approvato il Programma Interreg NEXT MED 2021/27, destinando 253 milioni di euro al rafforzamento della cooperazione transnazionale tra 15 Paesi del Mediterraneo

In particolare, 230 milioni di euro saranno utilizzati per il project financing e 23 milioni di euro per l’assistenza tecnica (dedicata alla gestione e all’implementazione delle iniziative).

Ai 13 paesi già coinvolti nelle precedenti edizioni del Programma – Cipro, Egitto, Francia, Grecia, Israele, Italia, Libano, Giordania, Malta, Palestina, Portogallo, Spagna, Tunisia – si aggiungono Algeria e Türkiye (Turchia). Obiettivo, in generale, sarà contribuire allo sviluppo intelligente, sostenibile ed equo in tutto il bacino del Mediterraneo, sostenendo una cooperazione equilibrata, duratura e di vasta portata e una governance multilivello.

Saranno finanziati progetti di cooperazione, dunque, capaci di affrontare sfide socioeconomiche, ambientali e di governance comuni, quali l’adozione di tecnologie avanzate, la competitività delle PMI e la creazione di posti di lavoro, l’efficienza energetica, la gestione sostenibile delle risorse idriche, l’adattamento ai cambiamenti climatici, la transizione verso un’economia circolare ed efficiente sotto il profilo delle risorse, istruzione e formazione, assistenza sanitaria ed tanto altro ancora.

Grande attesa c’è già per la prima Call for proposals, prevista a metà 2023, il cui budget dovrebbe essere di circa 100 milioni di euro per il finanziamento di progetti che riguarderanno tutte le priorità del nuovo Programma e gli obiettivi specifici. Parallelamente verranno avviati i Financing Agreements tra ciascun Paese del Sud del Mediterraneo coinvolto, un passaggio fondamentale per consentire ai territori extra UE di partecipare ai bandi ed essere ammessi a ricevere finanziamenti dal NEXT MED.

Approfondisci su EniCbcMed.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.