Principale Attualità & Cronaca “Meta. In cammino per una societa’ educante”

“Meta. In cammino per una societa’ educante”

Mille studenti, 90 associazioni e migliaia di visitatori. Conclusa la XV edizione del Meeting del Volontariato.

Oltre mille studenti90 associazioni attive sul territorio e migliaia di visitatori. Si è conclusa ieri sera, sulle note delle canzoni di Fabrizio De André interpretate da I Maltesi, la XV edizione del Meeting del Volontariato dal titolo “Meta – in cammino per una società educante”, la kermesse organizzata dal Centro di Servizio al Volontariato San Nicola OdV che ha riunito nel centro del capoluogo pugliese cittadinanza e mondo del Terzo Settore. Tre giorni di dialoghi e dibattiti sul valore dell’Educazione, tema centrale dell’edizione di quest’anno, analizzato nelle sue diverse forme: dalla lettura della società moderna attraverso il racconto social alla formazione di una nuova coscienza collettiva per lo sviluppo di una comunità non violenta, dall’analisi degli attuali conflitti in atto tra Russia e Ucraina e Israele e Palestina all’importanza delle relazioni umane. Dalla lotta alla violenza di genere alla costruzione di luoghi nelle periferie umane.

Sul grande palco allestito per l’occasione all’interno dello Spazio Murat in piazza del Ferrarese, si sono alternati esperti arrivati da tutta Italia. Hanno assistito ai dialoghi oltre mille studenti provenienti da diverse scuole del territorio: Istituto Amaldi di Bitetto, Giulio Cesare, Euclide – Caracciolo, Bianchi Dottula, Marco Polo, Gorjux – Tridente – Vivante, Marconi – M. Hack.

Grande successo anche per l’edizione 2023 del Mercatino del Volontariato allestito su via Venezia: 90 le associazioni che operano sul territorio che, durante le scorse giornate, hanno occupato le oramai tradizionali casette bianche esponendo gadget, manufatti artigianali e materiale informativo sulle attività svolte.

 “E’ positivo il bilancio di questa XV edizione del Meeting – commenta la presidente del CSV San Nicola OdV Rosa Franco – sia per i numeri raggiunti che sono oltre ogni previsione, sia per la coerenza degli incontri che abbiamo organizzato, tutti legati dallo stesso filo conduttore. Sono molto soddisfatta della ricchezza delle riflessioni offerte dai nostri relatori e degli spunti raccolti. Siamo inoltre contenti di aver lanciato un dibattito – quello sull’Educazione – quanto mai attuale per i suoi temi, che vanno dalla violenza di genere alla pace: tutti incontri preparati ben prima che accadessero i fatti di cronaca che in queste ore ci stanno sconvolgendo”.

I dibattiti sviluppati in questi giorni sono stati affidati a professionisti del settore: nella giornata conclusiva si è registrato il tutto esaurito nell’incontro con Domenico Iannacone, giornalista e autore RAI. Ma sono tanti i relatori giunti a Bari per dialogare con gli studenti: Federico Faloppa, professore di Linguistica e membro del Comitato di esperti per la lotta ai discorsi d’odio del Consiglio d’Europa, Mauro Pescio, autore e podcaster di Radio24, Mauro Battuello, responsabile Relazioni Esterne Piazza dei Mestieri, Eugenia Carfora, dirigente scolastico Istituto Superiore F. Morano Caivano, Sabina Langer, autrice e socia fondatrice Casa delle Donne di Milano, Sandro Marenco, Social Prof, speaker radiofonico e content creator, Luca Botturi, professore in Media in educazione SUPSI Scuola universitaria professionale Svizzera italiana, Elisa Salamini, cofondatrice associazione Mamamò, Agostino Zanotti, fondatore associazione Ambasciata della Democrazia Locale e Zavidovic, Nazario Zambaldi, regista teatrale e componente Comitato Scientifico Fondazione Alexander Langer Stiftung, Alberto Pellai, professore Educazione Sanitaria Università degli Studi Milano, Maria Pia Vigilante, presidente associazione Giraffa, Rosy Paparella, attivista per i diritti dei bambini e delle bambine, Daniel Zaccaro, educatore Comunità Kayros, Chiara Tommasini, presidente CSVnet, Silvana Calaprice, Tutore civico Tutela Diritti Infanzia, Costantino Esposito, Storia della Filosofia dip. DIRIUM Uniba, don Angelo Cassano referente Libera Puglia, Fiorenza Pascazio, presidente Anci Puglia, Antonio Mira, editorialista Avvenire, Antonia Chiara Scardicchio, professoressa associata Pedagogia Generale e Sociale Uniba, Marilù Ardillo, responsabile Comunicazione Fondazione Vincenzo Casillo, don Francesco Preite, presidente Salesiani per il Sociale Aps, Giovanni Romeo, presidente CSV Cosenza, Vito Mariella, vice direttore della Caritas diocesana Bari-Bitonto. 

Grande affluenza di pubblico anche per la mostra “Cinema e Volontariato”, l’esposizione di lavori originali realizzati dagli studenti dell’IISS G. Marconi – M. Hack di Bari nell’ambito del progetto “Generi Culturali” curato dal CSVSN. Ciascuna opera rappresenta il frutto di un percorso portato avanti nell’ultimo anno, in cui gli studenti – insieme ai professionisti del settore che li hanno guidati – si sono cimentati nell’apprendimento delle regole di una buona Comunicazione Sociale attraverso l’utilizzo di immagini cinematografiche. Ispirandosi infatti a storiche locandine di film campioni d’incasso, gli studenti hanno creato opere originali dedicate agli ambiti in cui opera il Volontariato.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.