Principale Arte, Cultura & Società Università, Formazione & Scuola Il Dipartimento di Studi Umanistici stipula una convenzione internazionale con la Norvegia

Il Dipartimento di Studi Umanistici stipula una convenzione internazionale con la Norvegia

Il DISTUM si prepara ad accogliere, il 27 Novembre, una delegazione da Tromsø (Norvegia) per siglare un partenariato che legherà l’Università di Foggia alla Arctic University of Norway (Universitetet i Tromsø – UiT). Si tratta attualmente del’unico accordo di mobilità stipulato con un’Università scandinava, da una collaborazione che dura ormai da quasi un anno

A distanza di qualche mese dalla staff mobility presso l’Università di Tromsø, che ha visto coinvolti studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo dell’Unifg, è in dirittura d’arrivo la convenzione di ricerca e scambio tra i due poli universitari, la cui cooperazione prosegue all’incirca da un anno a questa parte. Tra 8 e 12 maggio 2023 il team multidisciplinare foggiano, coordinato dalla prof.ssa Giusi Antonia Toto e dal Learning Science hub, ha effettuato un programma di exchange con il gruppo norvegese, rappresentato dal prof. Steinar Thorvaldsen e dalla prof.ssa Siri Sollied Madsen. Molto ricco il programma delle attività didattiche svolte, tutte incentrate sull’innovazione nel settore educativo: dalle proposte sulla formazione digitale degli insegnanti, ai programmi nazionali d’intervento per contrastare bullismo e cyberbullismo, i due gruppi esperti si sono confrontati su alcuni dei temi più “caldi” della pedagogia e della psicologia contemporanee. La UiT, classificata nelle posizioni 101-150 nel Young University Ranking del 2018 e 501-600 nel World University Ranking 2024, è una delle Università più internazionali del mondo, con il 10% degli studenti e il 20% del proprio staff composto da persone provenienti da altri Paesi.

“Un ottimo risultato, quello riportato dal Dipartimento di Studi Umanistici” dichiara il Rettore, prof. Lorenzo Lo Muzio “che arricchisce il pool di relazioni internazionali che l’Ateneo foggiano sta costruendo, anno dopo anno. Collaborare con le eccellenze universitarie d’Europa – e non solo – ci offre l’opportunità unica di rivedere le nostre pratiche, renderle migliori e integrarle con prospettive e strumenti differenti. L’intenzione è certamente quella di continuare su questa strada”. Fissato al 27 Novembre l’arrivo della delegazione norvegese a Foggia, per firmare l’accordo di convenzione tra Unifg e UiT, a favore del quale si è già deliberato in Senato accademico. Mariantonietta Fiore, Delegata del Rettore alle Relazioni internazionali: “All’Unifg teniamo moltissimo alla cura delle relazioni con l’estero. Sul versante internazionalizzazione, d’altronde, abbiamo ottenuto quest’anno risultati più che incoraggianti, che ci distinguono a livello nazionale. Da pochissimo abbiamo aperto un nuovo portale per l’ingresso e l’immatricolazione di studenti stranieri, i quali sono una vera ricchezza per la comunità accademica e civile di questa città. Accogliere i partner norvegesi a Novembre sarà per l’Unifg un grandissimo onore, e un’occasione per costruire progettualità nuove e interessanti”.

E sarà proprio questo l’obiettivo fondamentale dell’accordo: fare ricerca, insieme, su temi specifici di interesse collettivo. Già lo scorso Maggio il team della prof.ssa Giusi Toto ha lavorato intensamente per realizzare lo scopo, come ci racconta la docente stessa: “Le giornate in Norvegia si sono concentrate moltissimo sul confronto e sulla conoscenza reciproca, nel tentativo di trovare connessioni di ricerca che si potessero sviluppare in parallelo. E ci siamo riusciti. A partire da Novembre cominceremo, con i colleghi della UiT, a progettare percorsi scientifici da cui poter beneficiare da ambo i lati. I nostri dottorandi di ricerca trascorreranno un periodo di ricerca in Norvegia, e l’anno prossimo ospiteremo alcuni docenti di Tromsø a Foggia, perseguendo uno scambio di pratiche costruttive”. Le aree di ricerca interessate dal progetto riguarderanno, in particolare, l’alfabetizzazione digitale degli insegnanti e le nuove tecnologie per la didattica. L’Università di Foggia arriva in “cima al mondo”: la Arctic University of Norway di Tromsø, sita al 70° parallelo, è l’Università più a nord del mondo. Gli studenti, il personale docente e il personale amministrativo dell’Università di Foggia adesso potranno andare ad aggiungersi a questi numeri, grazie alla convenzione bilaterale tra le due Università.

Sono già previste, per il 2024, le prime attività di scambio visiting tra studenti di dottorato e docenti.

Siamo orgogliosi di poter annunciare che la Prof.ssa Siri Sollied Madsen risulta tra i docenti vincitori del recente bando Visiting Professor dell’Università di Foggia, e sarà ospite del Dipartimento di Studi Umanistici durante i mesi di aprile, maggio e giugno 2024.

La cerimonia della firma vedrà la presenza della Prof.ssa Siri Sollied Madsen, Professoressa Associata, e John McNicol, Vice Preside della Facoltà di Lettere, Scienze Sociali e Formazione Pedagogica.

Per l’Università di Foggia, saranno presenti la delegata del Rettore per l’Internazionalizzazione, Prof.ssa Mariantonietta Fiore, il Responsabile del Servizio Relazioni Internazionali-Erasmus, la Direttrice del Dipartimento di Studi Umanistici, Prof.ssa Barbara De Serio, e dalla Prof.ssa Giusi Antonia Toto, Responsabile Scientifica della convenzione.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.