Principale Arte, Cultura & Società Musica, Eventi & Spettacoli Mola di Bari: 22 gennaio inizia la stagione teatrale 2023 del Teatro...

Mola di Bari: 22 gennaio inizia la stagione teatrale 2023 del Teatro “Van Westerhout”

Al via la stagione teatrale 2023 del Teatro “Van Westerhout” organizzata dal Comune di Mola di Bari in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.

Sette appuntamenti imperdibili con artisti locali e nazionali quali Antonella Carone, Tony Marzolla, Loris Leoci, Raffaello Tullo, Giorgio Vignali e Vito Schirone, Ale e Franz,  Riccardo Spagnulo, Luigi D’elia, Radicanto, Marinella Dipalma ed Elisabetta Aloia, che dal 22 gennaio al 21 aprile calcheranno il palco del teatro cittadino.

“Rinnoviamo anche quest’anno la collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese per arricchire l’offerta di eventi culturali della nostra città. – dichiara il sindaco di Mola di Bari Giuseppe Colonna. Il teatro Van Westerhout è luogo sacro della città, luogo della riflessione, del confronto della crescita sociale e morale di una comunità. Per questo ci siamo sforzati di far diventare il nostro gioiello una casa pronta ad accogliere i cittadini con un calendario in cui tutti possano trovare almeno una proposta adatta a loro. Grazie al TPP abbiamo operato infatti scelte  che comprendono, pertanto, autori e testi di valore universale, capaci di parlare al grande pubblico e di proporre anche tematiche di forte interesse e attualità. Ci auguriamo che sia una stagione partecipata, che incuriosisca anche chi a teatro non c’è mai stato o ci va poco e che il nostro teatro sia abitato e vissuto in queste sette serate.”

“Siamo particolarmente felici di proseguire la collaborazione con il TPP – aggiunge il Vice Sindaco Angelo Rotolo. – Crediamo molto nella funzione sociale del teatro nella nostra società. Il teatro ha  da sempre l’importante ruolo di luogo di aggregazione, di incontro e di scambi di pensiero. Esso ci insegna come esprimere noi stessi in modo più efficace. Sviluppa la nostra capacità di comunicare i nostri pensieri e i nostri sentimenti verso gli altri, aiutandoci così a migliorare le nostre relazioni interpersonali con il mondo che ci circonda. Ci aspettiamo un’edizione ricca di stimoli, presenze e interazioni del pubblico.”

“Siamo felici di proseguire il sodalizio con il Comune di Mola di Bari e di aver costruito, ancora una volta, insieme, una stagione teatrale attenta alle necessità e ai gusti del pubblico. Al fianco dell’amministrazione comunale, infatti, abbiamo individuato spettacoli che puntano a stimolare, come sempre, il territorio nell’ottica di una crescita culturale costante e collettiva” dichiara il direttore del Teatro Pubblico Pugliese, Sante Levante.

Primo appuntamento domenica 22 gennaio, con Antonella Carone, Tony Marzolla, Loris Leoci in “Tanto vale divertirsi” – Spettacolo Fuori Abbonamento. Cosa c’è di meglio che cambiare una brutta tragedia, il famoso Amleto di Shakespeare, in una farsa che possa far morire… dal ridere? Tre strampalati attori comici ci proveranno disperatamente in una misteriosa corsa contro il tempo: vaudeville, teatro comico futurista, kabarett, avanspettacolo, rivista, umorismo yiddish sono mescolati in un gran pentolone con le parole del bardo inglese.

Per il secondo appuntamento, il 3 febbraio, Raffaello Tullo porterà in scena “Contrattempi moderni” per la regia di Alberto di Risio. Una storia fatta di tecnologia, telecomandi, ossessioni social, ma anche di libertà perdute da riconquistare. Il protagonista si sveglia dopo la prima notte trascorsa nella sua nuova casa. Fra telecomandi, aspirapolveri danzanti, specchi dispettosi, orologi parlanti, frigoriferi straripanti, password improbabili e pubblicità invasive, si trova a dover fare i conti con gli innumerevoli “contrattempi”, figli di una modernità estrema e fuori controllo.

L’11 febbraio sarà la volta di “Mi chiamo Luigi – Vita in musica di Luigi Tenco”, un racconto musicale di Giorgio Vignali e Vito Schirone. A distanza di 55 anni dalla sua scomparsa carica di misteri, Luigi Tenco fa ancora parlare di sé. Questo spettacolo a lui dedicato non vuole solo celebrare le sue creazioni musicali ma anche raccontare l’uomo al di là del personaggio, la sua anima e soprattutto la sua levatura morale e la sua correttezza professionale.

Il 26 febbraio al Van Westerhout arriva la comicità di Ale e Franz con “Comincium”, per la regia di Alberto Ferrari. Il duo milanese, dopo lo stop forzato dall’emergenza covid, torna con uno spettacolo leggero, divertente, che scorre anche sulle note di una band d’eccezione.

L’11 marzo in scena toccherà a Riccardo Spagnulo e Luigi d’Elia con “E la felicità, Prof?” spettacolo tratto dall’omonima opera di Giancarlo Visitilli che cura la regia con Riccardo Spagnulo.  La scuola può insegnare ad essere felici? Cosa può fare un solo professore di fronte ad una valanga di problemi? Si può scoprire qualcosa di se stessi insegnando? Trovare la risposta a questi interrogativi è una sfida apparentemente impossibile, affrontata dal prof. con l’incoscienza di chi crede saldamente nelle relazioni umane.

La stagione prosegue ancora il 31 marzo con i Radicanto in “Ternitti”, spettacolo tratto dal romanzo di Mario Desiati per la regia di Enrico Romita. Questa è la storia dei sacrificabili del Capo di Leuca del secolo scorso. Domenica Orlando, detta Mimì, un’operaia di 50 anni, ragazza madre, impiegata nel cravattificio della sua città, è sul tetto della fabbrica, a difendere il suo lavoro e quello delle donne del Capo dalla nuova prevista delocalizzazione. Il racconto dei suoi cinquant’anni di vita si intreccia alle vicende che hanno segnato la storia dell’Italia nel corso dell’ultimo mezzo secolo. Alla voce di Mimì si contrappone quella della figlia Arianna, giovane donna del sud in cerca di un destino diverso da quello della madre.

Ultimo appuntamento il 21 aprile con “Dateci i pantaloni! – La Resistenza delle donne” di  e con Marinella Dipalma ed Elisabetta Aloia. “Dateci i pantaloni!” è una tessitura di parole e canti che intreccia le vite di donne partigiane e combattenti, coraggiose, che troppo spesso la storia stessa ha cercato di mettere a tacere.

La vendita dei biglietti e degli abbonamenti si terrà all’Eco info-point SAC Mola di Bari, nel Castello Angioino Aragonese (ingresso via castello n. 25) il sabato e la domenica dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

I biglietti saranno in vendita  al botteghino del Teatro la sera di spettacolo a partire dalle ore 19.00. È possibile, inoltre, acquistare i biglietti online e in tutti i punti vendita Vivaticket.

 

INFO

Eco info-point SAC Mola di Bari

Castello Angioino Aragonese

ingresso via castello n. 25

080.2149491

infosacmoladibari@gmail.com

 

TEATRO VAN WESTERHOUT

Via Van Westerhout, 17

Mola di Bari

 

Ufficio Cultura – Comune di Mola di Bari

t. 080.4738227 / 080.4738609

www.teatropubblicopugliese.it

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.