Principale Arte, Cultura & Società Musica, Eventi & Spettacoli Santo Spirito, “Argiro, Duca di Puglia” e la rievocazione storica del XI...

Santo Spirito, “Argiro, Duca di Puglia” e la rievocazione storica del XI secolo

Oggi, 6 ottobre 2022 – dalle ore 18.30 – nel borgo marittimo di Santo Spirito (BA), si terrà una rievocazione storica dedicata al Duca di Puglia, Argiro

Argiro, figlio di Melo da Bari e di Maralda è ricordato per esser stato catapano d’Italia dal 1050 al 1058.
Nel 1011, in seguito alla sconfitta del padre che si era ribellato ai bizantini, il giovanissimo Argiro venne fatto prigioniero e portato a Bisanzio insieme alla madre; fece rientro in Puglia nel 1039 e nel 1042 si fece nominare a Bari duca e principe d’Italia, con l’appoggio dei Normanni, che poco dopo s’inimicò riconoscendo l’autorità imperiale. Vinto dai Normanni presso Siponto (1052), il suo potere decrebbe. Nel 1061 fu sostituito, nel governo dei territorî ancora bizantini, da un nuovo catapano.

L’evento, organizzato dalla Pro Loco di Santo Spirito (BA),  si terrà in Piazza Roma, nei pressi del mercato coperto;

esso si svolgerà in uno scenario segnato dalla storia: sul lungomare Cristoforo Colombo, infatti, sorgono le vestigia di “Castello Saraceno”, ribattezzato, successivamente, “Torre di Argiro. Circa il cambio di nome del castello ha valenza l’ipotesi storica che Argiro,   figlio di Melo da Bari, nell’ A.D. 1042 – periodo nel quale mirava alla conquista delle città di Giovinazzo e Trani – sostò presso il Castello con il suo esercito. 

Per la realizzazione dell’evento si ringraziano i partecipanti delle Ass. “I figuranti di San Nicola“, “Marinai di Santo Spirito“,  “Stupor Mundi – Historia Magistra Vitae” e “Apulia Fidelis” le quali si occuperanno di ricostruire e rievocare un aspetto storico molto importante per Santo Spirito e, più in generale, per la Puglia dell’XI secolo. 

Un evento, quello di questa sera che vede la diretta partecipazione degli esercizi commerciali e degli studi professionali i quali hanno fornito il loro sostegno e contributo rendendo possibile la realizzazione della rievocazione storica commemorativa.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.