Principale Cronaca Il nuovo CdA di Kyma Mobilità Amat incontra i sindacati

Il nuovo CdA di Kyma Mobilità Amat incontra i sindacati

Il nuovo CdA di Kyma Mobilità Amat incontra i sindacati

Il nuovo Consiglio di Amministrazione di Kyma Mobilità (Presidente Dott. Alfredo Spalluto, Vicepresidente Avv. Ilaria Buonocore e Consigliere Dott. Cosimo Gigante) ha incontrato i rappresentanti delle sigle sindacali della società partecipata del Comune di Taranto.

L’incontro è stato aperto dall’intervento del Presidente Alfredo Spalluto che ha innanzitutto sottolineato il ruolo fondamentale che il benessere dei lavoratori riveste per l’azienda, il presupposto per poter fornire all’utente un servizio efficiente.
In linea con l’Amministrazione Melucci, di cui i nuovi Amministratori sono gli interpreti, questa è la mission principale di Kyma Mobilità Amat: fornire ai cittadini servizi efficienti mediante dipendenti motivati e tutelati.
Il Presidente Alfredo Spalluto ha poi sottolineato che questo primo incontro ha rappresentato principalmente un momento di ascolto da parte del CdA per conoscere le esigenze dei sindacati sul tema della sicurezza.
La sicurezza dei dipendenti sarà una questione centrale in Kyma Mobilità Amat i cui autisti sono stati vittime anche di aggressioni.
I sindacati hanno rinnovato la richiesta di aumentare la protezione passiva degli autisti installando sugli autobus protezioni per la cabina di guida. Il nuovo CdA verificherà la possibilità di realizzare questi interventi, a tutela dei dipendenti e dei viaggiatori, compatibilmente con le possibilità tecniche e normative.
L’auspicio condiviso da parte dei rappresentanti sindacali è stato che questo primo incontro possa rappresentare in Kyma Mobilità Amat un rafforzamento delle relazioni sindacali.
Il CdA ha dimostrato di adoperarsi da subito per la sicurezza dei dipendenti nonostante il periodo in cui molti di loro sono in ferie.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.