Principale Cronaca Due turiste francesi violentate da un giovane in un appartamento di Bari

Due turiste francesi violentate da un giovane in un appartamento di Bari

Il responsabile di 21 anni è stato arrestato dalla polizia nella sua abitazione nel quartiere Libertà di Bari dove aveva condotto le due vittime conosciute occasionalmente e poi costrette a subire abusi sessuali.

©
– Polizia

AGI – La polizia ha arrestato in flagranza di reato un barese 21enne, nel quartiere Libertà di Bari, ritenuto responsabile dei reati di duplice violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e rapina.

Dalla ricostruzione dei fatti, a seguito di segnalazione giunta al 112 fatta da alcuni cittadini intorno all’1.40 di questa notte, la polizia è giunta in via Sagarriga Visconti dove due turiste francesi, di 18 e 17 anni, erano in lacrime visibilmente doloranti e con gli abiti lacerati.

Le due ragazze hanno riferito agli agenti di aver subito violenza sessuale, in un appartamento della zona, da un uomo, conosciuto occasionalmente nella precedente serata che le aveva costrette a subire gli atti sessuali e che aveva consentito loro di allontanarsi da quell’appartamento dopo essersi fatto consegnare una somma di danaro.

I poliziotti si sono recati allo stabile indicato dalle vittime e hanno notato un uomo uscire con irruenza dal portone e che si è dato alla fuga.

Dopo un lungo inseguimento l’uomo è stato bloccato nei pressi della chiesa del “Redentore” ed è stato trovato in possesso delle chiavi di accesso dell’appartamento.

All’interno sono stati sequestrati i documenti di identità della persona bloccata assieme ad altri reperti.

Le due ragazze, soccorse dai sanitari del 118, sono state condotte al pronto soccorso del Policlinico per le cure e gli accertamenti del caso e, successivamente, è stato messo a loro disposizione il supporto dello psicologo dell’Ufficio Sanitario Provinciale della Questura di Bari.

L’uomo è stato arrestato ed ora è in carcere. Nelle prossime ore si svolgerà l’interrogatorio davanti al gip.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.