Principale Cultura & Società Musica, Eventi & Spettacoli 25 maggio, “Premio Arte Tamburini” al Monte Brullo di Faenza

25 maggio, “Premio Arte Tamburini” al Monte Brullo di Faenza

Arriva al quinto anno il Premio Arte Tamburini mercoledì 25 maggio a Monte Brullo di Faenza a cura di Giordano Sangiorgi, suona dal vivo Roberta Cappelletti con la sua grande orchestra, premiata Patrizia Ceccarelli dal Presidente del Consiglio Comunale di Faenza Niccolò Bosi, ospiti La Storia di Romagna, apre Edgar, giovane cantautore indipendente con un brano inedito pubblicato dalle Edizioni Musicali Casadei Sonora.

Mercoledì 25 maggio dalle ore 20 grande Cena & Concerto al Club Monte Brullo di Faenza con la nuova edizione del Premio Arte Tamburini, il premio ideato curato e promosso da Giordano Sangiorgi, patron del MEI amico e vicino di casa della grande cantante del folklore di Romagna, la prima voce femminile a incidere su disco Romagna Mia, la grande e storica hit della Romagna, nel lontano 1954.

“Arte Tamburini fa parte del Pantheon dei grandi artisti faentini recentemente e prematuramente scomparsi con grande dolore di tutta la comunità faentina, come Giuliano Bettoli e Antonio Mazzoni, solo per citare gli ultimi due grandi della nostra terra” dichiara Giordano Sangiorgi “Figure che insieme a tante altre , come quella del calciatore partigiano Bruno Neir che abbiamo omaggiato con due figurine andate soldout, meritano di essere sempre ricordate per il loro contributo dato alla città attraverso la celebrazione di eventi e l’intitolazione di vie, spazi e luoghi”.

Quest’anno al Premio Arte Tamburini, oltre alle autorità del territorio locali e regionali, si esibirà dal vivo la grande orchestra di Roberta Cappelletti che si esibirà in due tempi : una prima parte tutta dedicata alla tradizione della Romagna e del grande Maestro Secondo Casadei e una seconda parte più dedicata ai nuovi suoni che l’hanno portata a calcare i palchi di The Voice Senior su Rai Due.  Insieme a Roberta Cappelletti per tenere viva la tradizione del nuovo e tradizionale liscio di Romagna come fa il MEI da tempo che per primo ha lanciato in Piazza del Popolo gli Extraliscio nel 2016 al MEI e alla Notte del Liscio poi approdati quest’anno al Festival di Sanremo, ci sarà ospite la cantante Patrizia Ceccarelli, che riceverà il Premio Arte Tamburini, dopo che nelle edizioni precedenti e’ stato vinto dalle cantanti Rosita Rota e Antonella Nuti.  Tra gli ospiti della  serata ci saranno anche i rappresentanti de La Storia di Romagna, l’unica orchestra che propone la lunga e straordinaria storia musicale del grande Maestro Secondo Casadei, simbolo mondiale della Romagna.

Completa il parterre degli ospiti per una serata indimenticabile la presenza della Famiglia Casadei con Riccarda, la figlia di Secondo, insieme alle nipoti Lisa e Letizia, il Club Secondo Casadei di Armandino Faccani, l’Ente Tutela del Folklore Romagnolo con Ferrino Fanti, l’Associazione del Mah-Jong faentino con Lorenzo Tini e la Famiglia di Arte Tamburini per una reunion imperdibile, insieme a tanti altri ospiti

Organizzazione a cura del MEI con il patrocinio del Comune di Faenza

Per informazioni e prenotazioni: 0546.642283 e 3388811963 e 349.4461825

Biografia Roberta Cappelletti

Roberta Cappelletti nasce a Predappio (FC) e debutta artisticamente in chiesa in tenera età ,cantando l’Ave Maria di Schubert  per il matrimonio di Maria Scicolone e Romano Mussolini. 1968 Primo concorso canoro “Voci Nuove “condotto  da Pippo Baudo  1° Premio. A soli 14 anni esordisce con l’orchestra “La Vera Romagna” di Nicolucci e Bergamini e nel 1975 entra a far parte della grande orchestra del Maestro Vittorio Borghesi. Simpatia, grinta, entusiasmo, un infinito amore per la musica e le eccezionali doti vocali ne fanno una artista straordinaria amatissima dal pubblico italiano.
Grazie all’incontro con le Edizioni musicali Casadei Sonora nel 1994 Roberta debutta con una sua orchestra ed è subito un grandissimo successo nelle balere e nelle piazze di tutta Italia. Nel 1997 Premiata come miglior cantante dell’Anno. In televisione arriva la conduzione del programma Romagna Mia, realizzato da ErreunoTv in onda sul territorio nazionale.

Il 5 Gennaio 2005 a Ravenna in una Ca’ del Liscio esaurita in ogni ordine di posto (con più di 5000 presenze e decine di pullman di fans provenienti da ogni luogo d’Italia) Roberta festeggia i dieci anni della sua orchestra. Roberta Cappelletti  .Una serata magica, in una atmosfera da mille e una notte, uno spettacolo straordinario, grandi coreografie con le più belle e significative interpretazioni di una Roberta, si emozionata, in forma smagliante e con i suoi splendidi 10 abiti sfoggiati per questo evento, che rimarrà nel cuore dei ragazzi della sua orchestra e di tutti quelli che hanno potuto partecipare.

Il 5 Agosto 2007 Roberta è protagonista su Rai Uno dello speciale TG1 “Il Popolo del Ballo” e in questa occasione viene definita “l’Amalia Rodriguez della Romagna” per il temperamento e la sua vocalità. 2008-20013 Premiata con il Microfono d’’Oro – 2012 Premio alla  Carriera al  Teatro Ariston di Sanremo. Conduttrice di vari  programmi  televisivi  dedicati  alla  musica su emittenti locali .

Il 14 Dicembre 2014  al Pala Fiera di Forlì, celebra il 20esimo anniversario della  nascita  della  sua  Orchestra ,un concerto irripetibile, tutti  i proventi a favore dell’Associazione Dedicata ad Un’Angelo (in memoria del nipote Andrea).

A Giugno 2017 è stata protagonista su Sky Art per “l’Epopea del Liscio”. Nel 2018 Premiata su Costa Crociere  “Top Scorer”. Il 13 Dicembre 2019 a Ravenna  festeggia  il 25esimo Anniversario , di nuovo soldout , e un quintale di torta per tutti.

Nel 2020 partecipa al  film pluripremiato  di Elisabetta  Sgarbi   “Si  ballerà  finché entra  la  luce dell’alba “EXtra liscio Punk da balera ,interpretando sé stessa . Nello stesso anno partecipa a THE VOICE SENIOR su RAIUNO con grande successo  mediatico e non solo. Poi ancora a RAI UNO ospite al programma di Antonella Clerici “E’ sempre Mezzogiorno”. Nel 2022 è stata protagonista del Film  “La Moda del liscio “ di Alessandra Stefani, premio Orso d’oro.

Roberta è un vulcano inarrestabile, sempre in movimento fra serate da ballo, spettacoli vari, programmi televisivi e non ultimi  i viaggi e  le splendide crociere  ,con numerosissimi fans al seguito, sempre accompagnata dalla sua band composta da 7 validissimi musicisti che portano allegria, tanto divertimento, belle canzoni e tanta buona musica come da tradizione della nostra Romagna.

BIOGRAFIA PATRIZIA CECCARELLI

Volevo raccontare in poche righe la mia storia di cantante: prima in formazioni varie come elemento, poi con il gruppo attuale, che ho il piacere di portare avanti. Il mio primo palcoscenico è stato il tavolo della sala da pranzo dei miei genitori, già all’età di 5/6 anni, dove mi esibivo per parenti e amici di famiglia con canzoncine per bambini. Vista la mia passione, la Mamma ha iniziato, con grandi sacrifici per quei momenti, a mandarmi a lezione di canto e a farmi partecipare a concorsi per giovani cantanti. E così è iniziato un percorso che continua a tutt’oggi. Tra la scuola e qualche lavoro, il cantare prendeva sempre più importanza nella mia vita. Le orchestre in cui ho militato sono state: CoattiGermano MontefioriLa storia di RomagnaIvano NicolucciCastellina-Pasi, ancora La Storia di RomagnaRobertino, e quindi, nel 1997, nell’orchestra che porta il mio nome. Non è stato solo un percorso lavorativo, perché questo percorso e le mie decisioni di vita si sono intrecciate, come succede per tanti artisti. Mi fa piacere affermare che cantare non è stato solo un lavoro, ma ciò che mi ha permesso di esprimere quella parte di me che ama stare in mezzo alle persone in allegria, in compagnia, e che tanto mi ha dato in termini di amicizie che esistono da anni e anni.

Una cosa che dico con grande orgoglio è che il pubblico mi ha dimostrato in tantissime occasioni il suo affetto e stima: e di questo io gli sono infinitamente grata. Il pubblico è una parola che sintetizza l’insieme di persone che io conosco in grande numero, da tanti anni e che ancora oggi non mancano di attenzioni e complimenti, che sono un premio bellissimo per chi sale su un palcoscenico.

Ho sempre lavorato per il Pubblico e continuo a farlo considerando ciò che è richiesto e voluto dalla gente che ci segue nelle nostre serate. E’ una scelta di rispetto e di correttezza che portiamo avanti con tutta la determinazione possibile. Sono una cantante che si è esibita in situazioni molto varie: nelle Balere, in locali da ballo, nelle sagre, nei festival, in televisioni – dalla Rai all’emittente locale-, ma sempre ricordando che chi era davanti a me esigeva rispetto e cordialità. Ed era giusto che così fosse.

//

E’ stato consegnato l’autunno scorso a Monte Brullo da Giordano Sangiorgi del MEI il Premio Arte Tamburini , la prima voce faentina a incidere su disco Romagna Mia nel 1954, consegnato di fronte ad un pubblico appassionato e caloroso questa sera alla cantante Antonella Nuti, che celebra i 40 anni di carriera, molti dei quali realizzati con La Storia di Romagna e in studio con Loris Ceroni, con il Presidente del Club Secondo Casadei Armando Faccani e la Famiglia dell’Arte Tamburini, una grande voce faentina che il MEI ricorda ogni anno, grazie all’amicizia che legava Arte Tamburini con Giordano Sangiorgi.

Ci vediamo venerdì 16 luglio alle ore 20 al Club Monte Brullo, dopo il MEI 25, per il Mei 26 che tornerà il 1, 2 e 3 ottobre a Faenza, per una Grande Festa del Folklore Romagnolo con La Storia di Romagna e altri ospiti sempre a Monte Brullo.

Tra le proposte emerse tra le centinaia di cittadini presenti alla premiazione quella di ricordare la grande Arte Tamburini con una via della città, visto che ci troviamo di fronte ad una delle voci faentine più illustri arrivate con Romagna Mia in tutto il mondo come il MEI ha diffuso la notorietà di Faenza dappertutto!

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.