Tangenti al Comune di Molfetta – il M24a Equità Territoriale chiede giustizia e rapidità delle indagini

Tangenti al Comune di Molfetta – il M24a Equità Territoriale chiede giustizia e rapidità delle indagini

 Riceviamo e pubblichiamo

Le indagini tuttora in corso della Procura della Repubblica di Trani scoperchiano in questi giorni un presunto collaudato sistema corruttivo nel Comune di Molfetta. L’inchiesta vede indagati alcuni componenti dell’Amministrazione Comunale, Funzionari Comunali e imprese del territorio, implicati in un giro di appalti pilotati, con interessi privati in atti d’ufficio. Tutto per soldi e favori in cambio di appalti da parte di funzionari “compiacenti”, un sistema che si allarga a imprenditori senza scrupoli e a mediatori, macchiando il tessuto socioeconomico del nostro territorio.

Il Movimento 24 Agosto per l’Equità Territoriale esprime lo sdegno assoluto ed è vicino alla Comunità di Molfetta, condividendo un sentimento di tradimento per l’incredibile cattiva gestione della cosa pubblica. Questi episodi gettano un’ombra pesantissima sull’affidabilità degli Enti Locali, specie ora che i Comuni del Mezzogiorno dovranno gestire risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, nell’ambito del Recovery Plan dell’Europa.

Dobbiamo lottare per stroncare il pericolo di un sistema corruttivo diffuso e radicato – comune a dire il vero a tutta la penisola, come purtroppo dimostrano tanti episodi verificatisi al Nord – che determina una perdita di fiducia nelle Istituzioni della Comunità, compromettendo la sua voglia di riscatto e resilienza. Questo sistema ha da tempo abbandonato i valori fondanti della coesione e della crescita organica di un territorio.

Per contrastare tutto questo, il Movimento 24 Agosto Equità Territoriale non vuole combattere una battaglia contro “qualcuno”, ma impegnarsi per ripristinare e rinforzare i Valori e i Principi democratici delle Comunità locali, isolando chi per interessi personali determina malaffare e corruzione che danneggiano fortemente un intero territorio.

Il Movimento M24A- Equità Territoriale offre ai cittadini di Molfetta il proprio impegno a ricomporre il corretto tracciato valoriale tra i cittadini e la politica, sollecita rapidità e trasparenza delle indagini in corso, per far venire alla luce ogni azione contraria alla Legge e ridare a Molfetta il ruolo di Città operosa e innovativa, intraprendente e accogliente. Allo stesso tempo, sollecita il Parlamento e il Governo, oltre che le Parti Sociali, a considerare attentamente interventi correttivi e migliorativi da realizzarsi nel Codice degli Appalti, nella direzione di una limitazione degli affidamenti discrezionali “sotto soglia” da parte delle Pubbliche Amministrazioni con il sistema MEPA, per evitare discrezionalità nell’affidamento delle commesse pubbliche sempre alle solite imprese vicine a questa o quella parte politica coinvolta nelle Amministrazioni Pubbliche. Le Leggi non possono permettere di creare zone d’ombra nell’operato dei Comuni con affidamenti diretti anche per importi di considerevole valore economico.

Il Movimento 24 Agosto Equità Territoriale è per il miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia della Pubblica Amministrazione, che non può andare a discapito della libera concorrenza, alla base di un sano sviluppo del sistema imprenditoriale che garantisca trasparenza nell’affidamento di lavori pubblici.

Aspettiamo con fiducia il lavoro della Magistratura per il trionfo della Giustizia nel ridare dignità alla nostra amatissima Molfetta.

Vincenzo Lionetti                                                                                                    Daniele Quarta

  Referente Provincia di Bari-BAT                                                                             Referente Circolo di Bari

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *