Conte parla in piazza dietro a un banchetto: ‘auspico governo politico’

Politica regionale, nazionale e internazionale

“In queste ore qualcuno mi descrive come un ostacolo alla formazione del nuovo governo, evidentemente non mi conosce o e’ in mala fede: i sabotatori vanno cercati altrove. Ho sempre lavorato e lavorero’ per il bene del paese e perche’ si possa formare un nuovo governo per risolvere le urgenze sul piano sanitario, economico e sociale”, dice Conte. “Auspico un governo politico che sia solido e che abbia quella sufficiente coesione per poter operare scelte eminentemente politiche – aggiunge – perche’ le urgenze del paese richiedono scelte politiche e non possono essere affidate a squadre di tecnici”.

Poi Conte si rivolge agli “amici del Movimento Cinque Stelle”: “Io ci sono e ci saro’”, e “agli amici di Pd e Leu” garantisce che il lavoro “insieme” continuera’ in un progetto sintetizzato “nella formula ‘Alleanza per lo sviluppo sostenibile’”. Un’ora prima della dichiarazione alla stampa di Conte, Di Maio si era rivolto ai pentastellati: “Abbiamo il dovere di mostrarci maturi”, aveva detto.

Sempre Di Maio, dopo l’intervento di Conte: “Ringrazio profondamente Giuseppe Conte per le sue parole, per la responsabilita’ istituzionale mostrata ancora una volta, in un momento di grande difficolta’ per il Paese. Condivido pienamente la necessita’ di un forte impulso politico nel governo che andra’ a formarsi. Il Movimento gli e’ riconoscente e continuera’ ad essere protagonista anche grazie a lui”.

E il Pd commenta così le parole di Conte. “Visione, generosita’ e sensibilita’ istituzionale nelle parole Giuseppe Conte. Il suo impegno diretto rafforza la prospettiva di una alleanza politica nata con l’esperienza del suo governo”, dice Dario Franceschini. “Grazie al Presidente Conte. Un discorso di grande responsabilita’ e lungimiranza”, twitta Nicola Zingaretti.

Silvio Berlusconi si schiera apertamente: “La scelta del presidente della Repubblica di conferire a Mario Draghi l’incarico di formare il nuovo governo va nella direzione che abbiamo indicato da settimane: quella di una personalita’ di alto profilo istituzionale attorno alla quale si possa tentare di realizzare l’unita’ sostanziale delle migliori energie del Paese”. Berlusconi rivendica di essere stato l’artefice dell’arrivo di Draghi a Francoforte e garantisce che Forza Italia si porra’ nei confronti del tentativo di formare un governo in modo “responsabile e senza pregiudizio”, dicendo di attendersi un programma e una squadra di “alto profilo”. Infine, Berlusconi tiene a sottolineare l’importanza dell’alleanza di centrodestra, che intende “preservare”. Nuovi segnali di apertura anche dalla Lega, “disponibile e interessata a discutere di tasse, grandi opere, difesa dei confini, aiuti concreti per famiglie e imprese”.