E la chiamano crisi di Governo

Politica regionale, nazionale e internazionale

Di Giannetto Mongelli

La crisi di governo aperta da Renzi ,che definirei il  prezzemolo della politica italiana è pericolosa più di quanto sembra. È pericolosa per Conte che non ha la certezza per poter riottenere l’incarico da Mattarella , per il nuovo esecutivo e  per la legislatura che potrebbe saltare .Un pericolo per l’Italia che potrebbe sostenere un peso economico , non indifferente e anche sociale. La responsabilità di questo nuovo empasse della politica italiana è di Renzi e Conte . Sono mesi di frecciate miste , strette di mano, polemiche ,abbracci tira e molla e mercoledì  guidando  la macchina tanto veloce da farla impattare contro il muro, facendola fracassare senza frenare prima le loro bizze .

Chi ne paga le conseguenze sono i cittadini . Il paese si potrà salvare, come dice Mattarella con l’azione distruttiva che sostituirà quella costruttiva .

Ma finora in giro non si vedono muratori , persone mature serie e come  volevasi dimostrare si naviga , non a vista ma ciecamente.

Giannetto Mongelli