La XV Conferenza dei Ricercatori Italiani nel Mondo

La XV Conferenza dei Ricercatori Italiani nel Mondo

Continuità nel promuovere la ricerca ed i Ricercatori Italiani nel Mondo

HOUSTON – Si è svolta il 12 dicembre in videoconferenza la XV Conferenza dei Ricercatori Italiani nel Mondo, evento organizzato dalla Texas Scientific Italian Community (TSIC) in collaborazione con la Rice University e patrocinato dal Governatore dello Stato del Texas, dalla Camera dei Deputati, dall’Istituto Superiore della Sanitá, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica, dal Ministero della Salute, dall’ENEA e dal Consiglio Generale degli Italiani all’estero (CGIE).

L’evento si è tenuto online ed stato trasmesso in “Live Streaming” sulla pagina ufficiale Facebook della TSIC  https://www.facebook.com/TXSIC, dove chi fosse interessato potrà visionarne la registrazione.

I lavori sono cominciati alle 8.30 ora locale di Houston e si sono conclusi alle ore 16.15.

Hanno partecipato all’incontro numerosi ricercatori e accademici, esperti in diversi campi: dall’aerospaziale alle energie rinnovabili passando per la medicina, l’innovazione tecnologica, la robotica, le materie scientifiche e umanistiche. Diversi sono stati gli interventi istituzionali, a partire dai saluti di benvenuto del Prof. Alberto Pimpinelli (Presidente della Texas Scientific Italian Community e Direttore Esecutivo dell’Istituto Smalley-Curl dell’Università Rice), di Federico Ciattaglia (Console Generale d’Italia a Houston), il quale ha portato i saluti dell’Ambasciatore Italiano a Washington Armando Varricchio, e infine di Vincenzo Arcobelli (Conference Chairman e Consigliere del Cgie negli USA). La prima parte della manifestazione è stata presentata da Patrizia Angelini (Giornalista Rai1-Inviata TG1-Uno Mattina) che ha letto il gradito ed apprezzato Saluto del Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, prima di introdurre i video messaggi del Prof. Gaetano Manfredi (Ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica), del Prof. Pier Paolo Sileri (Viceministro della Salute), e del Prof. Francesco Ubertini (Magnifico Rettore dell’Università di Bologna).

I diversi panels  hanno visto alternarsi gli esperti dei vari settori della ricerca, a cominciare dal mondo associativo con Fabio De Furia (Presidente della Miami Scientific Italian Community), Antonio Giordano (Presidente della Sbarro Health Research Organization), Simone Lucatello (Presidente dell’Associazione Ricercatori Italiani in Messico), Emilia Giorgetti (Attaché Scientifica Ambasciata d’Italia in Messico), e Cinzia Zuffada (Presidente della Italian Scientists & Scholars in North America Foundation).

Francesco Fusco (FISE –Executive Director Foundation for International Space Education) ha moderato per il settore aerospaziale, ed ha presentato Veronica Bindi (Ph.D. University of Hawaii) che ha parlato di radiazioni e condizioni meteorologiche spaziali in previsione  delle future missioni umane sulla Luna e Marte,  per poi passare a Fabrizio Festa (PA & Safety Engineer, European Space Agency ESA – The Hague – Netherlands) che ha dato un breve resoconto della missione Orione  nel cammino per riportare l’uomo sulla Luna.

Brando Ballerini (Presidente della Camera di Commercio Italia-America in Texas) ha moderato il panel dedicato all’energia che ha visto l’intervento di Francesco Balestrino (Renewable and Green Technologies product Manager Xsight Division) sul progetto Saipem per un sistema strategico industriale del settore delle energie rinnovabili offshore con l’utilizzo di piattaforme galleggianti per turbine eoliche e pannelli solari a mare.

Il Panel dedicato alla medicina è stato moderato da Sara Molinari (Ph.D. Postdoctora; Research Assistant, BioSciences at Rice University), e Gabriele G. Schiattarella (M.D. Ph.D. Assistant Professor of Cardiology, Università Federico II di Napoli and UT Southwestern Medical Center Dallas), con gli interventi di Alessio Fasano (M.D. Director at Harvard University Center for Celiac Research and Director of the Mucosal Immunology and Biology Research Center at MassGeneral Hospital for Children) che ha discusso il potere curativo della nutrizione, e di come la dieta possa ricreare la flora intestinale e influenzare l’equilibrio tra salute e malattia; e di Bruna Corradetti (Ph.D. Houston Methodist Research Institute Houston, Swansea University Medical School) che ha illustrato alcune strategie bio-mimetiche e immunomodulanti per il trattamento delle malattie croniche.

La sessione medicina è proseguita con la presentazione di Frank M. La Ferla (Ph.D. Dean and Chancellor’s Professor School of Biological Sciences University of California) sulle cure dell’Alzheimer ed il ruolo dei modelli animali nello studio delle stesse.

Andrea Natale (M.D. Executive Director of the Texas Cardiac Arrhythmia Institute at St. Davis Medical Center in Austin Texas and the National Medical Director of Cardiac Electrophysiology for HCA Healthcare) ha poi parlato delle motivazioni del centro di eccellenza per la fibrillazione atriale.

Era previsto che Camillo Ricordi,  (M.D. Stacy Joy Goodman Professor and Director of the Diabetes Research Institute and the Cell Transplant Center at the University of Miami) discutesse le sue ricerche sulle infusioni di cellule staminali mesenchimali derivate dal cordone ombelicale per il trattamento di soggetti con COVID-19 e sindrome da distress respiratorio acuto. A causa di un ritardo di viaggio, Ricordi ha delegato a parlare un suo stretto collaboratore, Giacomo Lanzoni (Ph.D. Diabetes Research Institute, University of Miami); dopo di lui, Enrico Santus (Ph.D. Senior Data Scientist at Bayer New Jersey) ha chiuso i contributi del settore medico parlando degli impieghi e delle sfide dell’intelligenza artificiale nel campo della Salute.

Fisici e biologi sono stati occupati nel panel successivo. Alessandro Di Salvo (Ingegnere e componente dell’esecutivo della TSIC) ha presentato un’introduzione generale da parte di Antonino Zichichi (Emeritus Professor of UNIBO Former President of the World Federation of Scientists. A seguire, i moderatori Alessandro Alabastri (Ph.D. Assistant Professor, Electrical and Computer Engineering Rice University Houston), Lorenzo Brancaleon (Assitant Professor, Department of Physics and Astronomy University of Texas at San Antonio), e Angela Lombardi (Ph.D. Historic Preservation Program at University of Texas at San Antonio), hanno dato il via alle presentazioni, con Mauro Degli Esposti (Senior Researcher Fellow Center for Genomic Science UNAM, National Autonomous University of Mexico) sulle origini della respirazione cellulare, e Fabio Finocchi (CNRS Senior Researcher Institut des NanoScience de Paris and Sorbonne Universités) sull’importanza degli effetti quantistici dei nuclei degli atomi nella materia condensata; poi Giulia Galli (Liew Family Professor of Molecular Engineering & Chemistry, University of Chicago Senior Scientist and Director of MICCoM – Argonne National Laboratory) ha discusso i materiali e le molecole viste attraverso le “lenti” dei calcoli numerici con i più potenti supercomputers; Giuseppe Loianno (Director of the Agile Robotics and Perception Lab, NYU Tandon School of Engineering) ha illustrato le sfide e le opportunità della navigazione autonoma dei micro droni; infine Matteo Pasquali (Ph.D. Director, The Carbon Hub Department of Chemical & Biomolecular Engineering Department of Chemistry Department of Materials Science & NanoEngineering The Smalley-Curl Institute) si è  soffermato sul problematico legame materiali-energia-clima e sulle possibili soluzioni che utilizzino la produzione diretta di materiali dagli idrocarburi.

L’ultimo panel è stato riservato alle materie umanistiche: Francesca D’Alessandro Behr (Professor of Italian and Classis, Department of Modern & Classical Languages, University of Houston) e Moira Di Mauro-Jackson (Ph.D. Italian Program Coordinator Department of World Languages and Literatures Texas State University San Marcos) hanno dato la parola a Jason Houston (Professor of Humanities and Dean of the Gonzaga in Florence Program Gonzaga University) che ha parlato di un dipinto di Bronzino raffigurante  Dante e la sua Divina Commedia, e a Daniela Bini (Professor of Italian Studies and Comparative Literature Department of French and Italian The University of Texas) per  una presentazione sul “Libro dei sogni” di Federico Fellini.

Il presidente Alberto Pimpinelli prima di chiudere la manifestazione ha passato la parola a Vincenzo Arcobelli, il quale ha voluto ringraziare per l’organizzazione la Rice University, ed in particolare Cristina Giliberti e lo stesso Prof. Pimpinelli, nonché la Texas Scientific Italian Community, tutto il comitato organizzatore, i moderatori, i relatori intervenuti. E per finire, un ringraziamento speciale è stato rivolto a tutti i volontari, collaboratori e partners che dal 2005 ad oggi si sono impegnati a promuovere la ricerca ed i ricercatori che contribuiscono a portare in alto il nome dell’Italia nel mondo. Dopo gli Auguri di Buone Feste e migliori successi per il futuro, la conferenza si è conclusa.


Redazione

Redazione