Luigi Picerno ospite a “Parlando del Corriere Nazionale.net”in prima linea per la valorizzazione e per la tutela del pane di Altamura DOP

CronacaEnogastronomia & Cucina

di Stefania Romito

Luigi Picerno, titolare dell’Azienda “Bisco’” e  Presidente del Consorzio per la valorizzazione e la tutela del Pane di Altamura DOP, sarà ospite di “Parlando del Corriere Nazionale.net”, programma di approfondimento giornalistico condotto da Stefania Romito all’interno della trasmissione culturale “Ophelia’s friends on air”.

Il Corriere Nazionale.net, diretto dal dott. Antonio Peragine, è un quotidiano on line che si prefigge l’obiettivo di fare informazione in maniera oggettiva, di essere uno strumento informativo per il lettore, mantenendo sempre una posizione super partes.

Il programma radiofonico affronterà temi di attualità, oltre a intervistare personaggi che vogliono far ascoltare la loro voce e che si sono distinti per intraprendenza e professionalità. È il caso di Luigi Picerno, un uomo che ha creduto fortemente nel valore della qualità dei prodotti della sua terra, come il pane di Altamura DOP.

Nella sua intervista, che andrà in onda domenica 8 novembre 2020, alle ore 13 dopo il Notiziario, su Radio Punto (www.radiopunto.it) e sabato 14 novembre 2020 alle ore 10 su Web Radio Network (www.wrnradio.eu), Luigi Picerno racconterà come è nata la sua azienda “Bisco’” e qual è la peculiarità dei suoi prodotti da forno che si distinguono per una attenta selezione delle materie prime e per la lavorazione che continua a rimanere di tipo artigianale.

Qualità, tradizione e artigianalità. Questi i valori fondanti di un’attività che, pur preservando la tradizione, guarda sempre in direzione dell’innovazione. La vera eccellenza dell’azienda di Luigi Picerno è rappresentata dal pane di Altamura DOP, il primo pane ad aver ottenuto il prestigioso riconoscimento del marchio DOP a livello comunitario. Un tipo di pane che richiede una preparazione lunga e accurata contraddistinta da diverse fasi di lavorazione: impastatura, formatura, lievitazione, modellatura e cottura nel forno alimentato a legna. Il marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta) sta a indicare che per la sua realizzazione vengono utilizzate quattro varietà di grano di alta qualità, appartenenti all’area murgiana, che insieme all’aria, all’acqua e al lievito madre, costituiscono le materie prime autoctone che ne garantiscono la genuinità. Un vero patrimonio alimentare, non soltanto del nostro Meridione, ma dell’intero territorio nazionale.

redazione@corrierenazionale.net

s.romito@corrierepl.it