L’inizitiva – ecco gli esercizi che allenano la gioia di vivere in quarantena

Cronaca

#Fortinsieme, un progetto per superare le paure del Covid-19

Annamaria Bitetto: “Un approccio centrato sull’essere e sull’auto-consapevolezza”

BARI –  Covid-19, ritrovare la felicità. Trasformare le emozioni negative, recuperare senso e forza per ripartire da sé stessi, È questo l’obiettivo del progetto #Fortinsieme ideato dal Sandro Formica, professore presso la Florida International University, a Miami, U.S.A. e titolare di cattedra in Potere Personale e la Scienza della Felicità, e dal team di 12 professionisti della Scienza del Sé, per 400 ore complessive da prenotarsi fino al 10 aprile 2020. Un programma ambizioso.

“In questo momento di emergenza globale – spiega Annamaria Bitetto, counselor e componente pugliese del team #Fortinsieme – continua lo sportello di ascolto generativo con colloqui one-on-one gratuiti da 45 minuti, messi a disposizione di coloro i quali chiedono aiuto. Un supporto gratuito per contribuire ad alleviare le ansie e il panico legato all’emergenza sanitaria. Un contributo, insomma, che mira ad avviare un nuovo percorso legato alla coscienza degli avvenimenti e, soprattutto, ad arginare le paure. Il metodo è un modello di sviluppo centrato sull’essere e sull’auto-consapevolezza, a partire dai bisogni, valori, proposito, emozioni e immaginazione, ciascuno dei quali è validato scientificamente. Tale metodo è mirato a risvegliare il potenziale interiore per raggiungere un cambiamento comportamentale permanente ed un più alto livello di felicità, intesa come muscolo e competenza da acquisire ed allenare, a partire da pratiche dello sviluppo di Sé stessi.

L’emergenza sanitaria ci sta mettendo alla prova, il periodo che si sta attraversando è particolarmente sfidante, ma lasciarsi sopraffare da paure e timori non consente di cogliere le opportunità che i momenti difficili offrono, anzi genera chimica negativa che produce emozioni disfunzionali e indebolisce il sistema immunitario”. Ecco quindi i consigli per coltivare un po’ di felicità in questo momento di emergenza, ma non solo: evitare l’aggiornamento continuo su notizie allarmanti; continuare con la routine giornaliera per quanto possibile e nel rispetto delle ordinanze; essere consapevoli delle proprie paure e della la capacità di produrre chimica a supporto della propria salute e benessere; smettere di creare meccanismi psico-cognitivi negativi e coltivare pensieri, emozioni e comportamenti positivi. Per iscriversi al corso gratuito scrivere una mail a selfscienceitalia@gmail.com.