Walter Celi il cantautore barese premiato al KeepOn Live Fest di Roma

Cronaca

Walter Celi premiato domani al KeepOn LIVE FEST di Roma 

Il cantautore barese vince la KeepOn LIVE PARADE, la classifica votata dai gestori dei locali di musica dal vivo, nella categoria BEST PERFORMER 

Walter Celi vince la KeepOn LIVE PARADE (BEST PERFORMER), la classifica realizzata dai direttori artistici del circuito KeepOn LIVE. Il cantautore barese verrà premiato domani sera, giovedì 12 settembre, a Roma, presso ’Na Cosetta / SNODO (via del Mandrione, 63), nell’ambito del KeepOn LIVE FEST, il meeting italiano dei Live Club, Festival e della musica dal vivo, giunto alla decima edizione.

A cura dell’Associazione di Categoria KeepOn LIVE in collaborazione con Doc Servizi, ’Na Cosetta, iCompany e shesaid.so, il meeting ospiterà panel e dibattiti su temi caldi del settore: estero, data collecting e open club, legalità, sicurezza, mercato dei live, social media marketing, promozione eventi e festival, sostenibilità, raccolta dati, così come sessismo, omofobia e bullismo in ambito musicale, in collaborazione con shesaid.so e IndiePride.

Tra le novità più rilevanti, i panel istituzionali dedicati alla proposta di riconoscimento della categoria inoltrata al Ministero (targa KeepOn LIVE) e alle differenze/difficoltà territoriali sulla gestione dei live (Comuni Live – Città che vai, interpretazione che trovi). Una vera e propria battaglia portata avanti dall’associazione, con il sostegno di chi, fin da subito, l’ha supportata e aiutata. Non solo questo, ma anche la presentazione dell’Open Club Day, strumento di riconoscimento e facilitazione sul proprio territorio, e il tavolo sulla mental health: stress cronico, depressione, privazione del sonno cui sono soggetti i lavoratori del circuito live.

Al KeepOn LIVE FEST parteciperanno tutti gli stakeholder della filiera della musica live.

Nel 2018 KeepOn LIVE si è trasformato da circuito in associazione di categoria esclusivamente dedicata alla musica dal vivo. L’associazione, indipendente, apolitica, apartitica e aconfessionale, raggruppa gli operatori, i locali e gli enti che ospitano musica dal vivo. Lo statuto prevede che l’associazione promuova il valore della produzione musicale, prevalentemente autonoma e indipendente, della musica originale italiana dal vivo, per favorire il pluralismo della produzione culturale, e che salvaguardi e sviluppi la diffusione della musica senza esclusione di genere, con particolare attenzione al lavoro degli artisti in Italia e all’estero.