Arriva la ‘bomba di neve’

Ambiente & Turismo

Fase meteo delicata. Con l’arrivo di Big Snow, infatti, una vera e propria ‘bomba di neve‘ colpirà l’Italia, come quella che si sta verificando ora negli Usa e in Canada. Da giovedì sera e per tutta la giornata di venerdì, “una nuova perturbazione atlantica, alimentata da intense correnti meridionali, provocherà un rapido peggioramento, ad iniziare dalla Sardegna e dal Nordovest” fanno sapere gli esperti de ‘IlMeteo.it’.

“La presenza di sacche d’aria fredda nei bassi strati, proprio sulle Regioni occidentali del Nord, manterrà le temperature ancora piuttosto rigide, favorendo così precipitazioni nevose fino al piano. Al termine dei fenomeni si potranno misurare accumuli fino a 10/15 cm su città come Torino e Milano”; e in particolare sulle rispettive aree montuose, “potranno facilmente superare i 20 cm”.

NEVE – Sul resto delle Alpi ci saranno poi accumuli “oltre il mezzo metro sui comparti alpini orientali. E la neve inizialmente cadrà copiosa anche sull’Appennino settentrionale, a bassa quota su quello emiliano occidentale”. Tuttavia, “col passare delle ore – concludono gli esperti -, nel corso di venerdì i venti miti meridionali provocheranno un graduale innalzamento della quota neve, dapprima sui rilievi appenninici e in seguito anche sulle Alpi”.