Disagi all’Ospedale della Murgia con l’assurda sospensione dei ricoveri

Cultura & Società

Altri disagi all’ Ospedale della Murgia ss.96 Altamura-Gravina, con l’assurda sospensione dei ricoveri al reparto Ortopedia, in assenza di personale necessario, con il trasferimento di degenti presso altri ospedale.

L’associazione 3p , presieduta da Franco Nacucchi, ha proposto che detto argomento venga discusso urgentemente in seno al consiglio Regionale, per verificare il reale impegno dei consiglieri regionali per tutelare la sanità nel territorio della murgia barese.

Considerato che, la struttura dell’Ospedale della Murgia, inaugurata 4 anni, fa, con tantissime promesse elettorali, necessita la dotazione di molti professionisti, per soddisfare le esigenze previste, struttura prevista per n 450 posti letto, utilizzata per 200 posti letto, mancano una quindicina di professionisti medici, ortopedici, oculisti, otorinolaringoiatri, chirurghi, anestesisti, pediatri, oltre a tecnici, infermieri e O:S:S: ( considerato che molti giovani hanno frequentato dei corsi di formazione professionale, per acquisire la quailfica di O:S:S: sono in attesa di occupazione da diversi anni, alcuni sono costretti a trasferirsi anche all’estero), urge la definizione del personale medico e paramedico per assicurare i servizi previsti, presso detta struttura, classificata dal piano di riordino regionale come ospedale di 1° livello.

Oltre al disagio delle lunghe liste di attesa per le visite specialistiche, argomento trattato e sollecitato anche con l’intervento del consigliere regionale dr: Ignazio Zullo, con il segretario nazionale del sindacato infermieri, Francesco Balducci e con l’operatore Michele Lospalluto, incontro coordinato e condotto da Franco Nacucchi, in cui si attende ancora l’installazione del servizio relativo all’emodinamica.

Si dà atto . dell’ottima professionalità di alcuni operatori in servizio presso questa struttura, dal reparto oculistica con primario dr. Vito Primavera con il dr. Michele Vitale, dal reparto Neurologia con primario dr. Bonaventura Ardito ben collaborato da validi professionisti, in cui sono molte le lettere di encomio pervenute a detto reparto, con i complimenti in particolar modo diretti alla Neurologa dr. Annamaria Raguso, per la sensibilità particolare nei giovani diversamente abili. Con altri bravi Primari, come il dr. Donato Piglionica, in cui i cittadini con diverse lettere si sono complimentati con questi professionisti, comprendendo il loro disagio, per la mancanza del personale necessario per soddisfare le esigenze di detta struttura.

Purtroppo, alcuni utenti, mortificati per la sospensione dei ricoveri nel reparto di Ortopedia, con sommo dispiacere fanno riferimento ad alcuni provvedimenti presunti illegittimi con spreco di denaro pubblico, in merito all’assurda, presunta illegittima intitolazione al politico, con sostituzione di cartelli di segnaletica, senza alcuna necessità e utilità per gli utenti, senza alcun rispetto legislativo e istituzionale, visto che è possibile intitolare una struttura pubblica solo dopo 10 anni dal decesso della persona e con il parere dei comuni interessati, nessun comune ha espresso parere in merito, nè Altamura, nè Gravina in Puglia, nè Poggiorsini, Grumo e Santeramo, e di questo argomento si è in attesa di riscontro da parte della Regione Puglia e del Ministero dell’ Interno, visto la presentazione di ricorso presentato dall’associazione 3P, sottoscritta da moltissimi cittadini, fiduciosi di una giustizia per la sanità per la propria comunità.