Massafra, Feste patronali: partita macchina organizzativa

Cultura & Società

La Grande Festa 2018: “Donare” è il tema scelto per i festeggiamenti ai Santi Medici Cosma e Damiano e al Patrono San Michele Arcangelo. Partita la macchina organizzativa. Lo comunicano dal Comitato feste “San Michele Arcangelo e Santi Medici Cosma e Damiano” di Massafra (TA).
Di Pietro Dragone

 

MASSAFRA – Il Comitato feste “San Michele Arcangelo e Santi Medici Cosma e Damiano” di Massafra (TA) ha annunciato un “gesto concreto di solidarietà, attraverso la donazione” per i prossimi solenni festeggiamenti che si terranno in città, dal 26 settembre al 6 ottobre e nei giorni delle novene.

Per tale finalità il Comitato ha coinvolto due associazioni di volontariato cittadine: l’Ato Puglia Onlus e l’Avis Massafra.

La prima, si legge nel comunicato, darà vita il 22 settembre ad un momento di ringraziamento ai Santi Medici, con il raduno regionale dei trapiantati o in attesa di trapianto organi; la seconda organizzerà per il 29 settembre una raccolta di sangue, in occasione del passaggio dei Santi Medici e celebrazione eucaristica dall’ex ospedale “Matteo Pagliari”.

L’ex ospedale di Massafra si fa presente nella nota, è attualmente frequentato dagli utenti sia per la presenza del Centro polifunzionale territoriale sia per i diversi ambulatori specialistici, nonché per la presenza del Punto di primo intervento.

Negli ultimi anni è stata registrata una forte la partecipazione agli eventi religiosi e civili, un alto l’indice di gradimento mostrato dai cittadini e dai tanti forestieri.

Quest’anno a coordinare il Comitato Feste sarà Cosimo Rota, che farà riparte l’organizzazione da “alcune certezze che hanno contraddistinto sin qui la festa, senza trascurare l’innovazione”.

I grandi preparativi sono incominciati. Sono state gettate le basi per la programmazione de “La Grande Festa” ai Santi Medici Cosma e Damiano e San Michele Arcangelo, patrono di Massafra. Nei prossimi giorni sarà presentato l’intero cartellone degli eventi.

Dal 26 settembre al 6 ottobre “La Grande Festa” di Massafra, ancora una volta, “saprà racchiudere il condensato delle migliori esperienze” legate alle feste patronali d’Italia.

In attesa di definire alcune proposte culturali, turistiche, sportive e di spettacolo, a supporto dei sentiti momenti di devozione verso i Santi, il Comitato ha già affidato alla storica ditta Faniuolo di Putignano (Ba), l’allestimento delle luminarie che, come da tradizione, comincerà nei primi giorni di settembre.

Questa è una prima conferma rispetto agli ultimi anni, con la ditta Faniuolo pronta ancora a stupire ancora con le maestose e sfavillanti architetture di luce, regalando nuove suggestioni e grandi emozioni alla gente di Massafra e ai turisti. La festa ai Santi Medici e San Michele Arcangelo, infatti, oltre che per lo straordinario aspetto religioso, deve la sua fama soprattutto alle pregevoli architetture di luce che ogni anno i maestri realizzano in occasione della festa.

Una festa che, anche per il 2018, confidando sullo storico sostegno economico del Comune di Massafra, degli operatori commerciali e dei cittadini tutti, saprà racchiudere nei giorni centrali il mix vincente di Fede, Cultura, Solidarietà, Tradizione, Musica e Sport.

E, a proposito di novità, quest’anno la “Maratona della Solidarietà” che ha caratterizzato gli ultimi quattro anni, sarà sostituita dalla “Ciclopasseggiata della solidarietà” curata dall’Avis Massafra.

Altra novità di rilievo, il maggior coinvolgimento del centro storico che quest’anno, così come d’intesa con il sindaco Fabrizio Quarto, sarà arricchito dalla presenza delle bancarelle.