Principale Economia & Finanza Il “Cigno Nero” si tinge di bianco sulla probabilità di default del...

Il “Cigno Nero” si tinge di bianco sulla probabilità di default del debito americano

Il debito pubblico totale del governo federale americano ha raggiunto per la prima volta i 34mila miliardi di dollari, è quanto riferito dal Dipartimento del Tesoro americano, mentre i membri del Congresso si preparano per una serie di battaglie sui finanziamenti federali. Inoltre, le proiezioni del Congressional Budget Office (CBO) affermano che il debito americano crescerà fino a superare i 54mila miliardi di dollari nei prossimi 10 anni, poiché i costi crescenti dell’invecchiamento della popolazione e le maggiori spese per interessi continuano a pesare sulle prospettive fiscali della nazione. Le proiezioni per le finanze della nazione arrivano mentre il Congresso affronta un’altra scadenza il mese prossimo per concordare la legislazione sulla spesa federale per mantenere il governo in funzione. I legislatori sono anche impegnati in un acceso dibattito sulla fornitura di maggiori aiuti a Ucraina e Israele e sull’opportunità di espandere il credito d’imposta sui figli e ripristinare le agevolazioni fiscali scadute per le imprese. I repubblicani si sono affrettati a esprimere allarme per il crescente carico di debito e ad incolpare Biden e i democratici, nonostante il fatto che entrambi i partiti abbiano approvato pacchetti di spesa e tasse che hanno aumentato il debito della nazione.

Il Cigno Nero si tinge di bianco sulla probabilità di default del debito americano

Dunque, non c’è niente in cui i mercati siano peggiori che prezzare rischi a bassissima probabilità ma veramente estremi. Questo è il concetto originale del “cigno nero” elaborato nel XIX secolo dal filosofo John Stuart Mill. Fino a quando gli europei non andarono in Australia e trovarono cigni neri, avevano ragione di credere che tutti i cigni fossero bianchi, ma non potevano provarlo. Il tetto del debito americano fornisce un esempio perfetto; la politica del rischio calcolato non ha mai portato a un default totale prima, ed è giusto presumere che non lo farà in futuro. Ma non possiamo esserne certi. E il costo potrebbe essere astronomico. Le proiezioni del CBO sono l’ultimo forte e chiaro avvertimento sull’insostenibile debito americano; mettono in guardia che ci vorrebbe niente di meno che un miracolo per evitare una terribile crisi del debito. Questo monito arriva mentre il debito nazionale si gonfia di ulteriori 201 miliardi di dollari in un solo mese, come riportato dal Tesoro. Dunque, due tipi di incertezze possono portare a grandi errori di previsione di sistemi complessi: le incognite sconosciute (unknown unknowns) e le incognite conosciute (known unknowns). Le prime, dette epistemiche, riguardano il fatto che nei sistemi complessi ci sono più variabili di quante se ne possano considerare. Le seconde, dette stocastiche, si riferiscono alla natura intrinsecamente non lineare di molti sistemi complessi. Gli eventi che portano ai primi tipi di errori sono definiti “cigni neri” (black swan), quelli che portano ai secondi “cigni morenti” (dying swan). Cigni neri e cigni morenti hanno molti elementi in comune, ma le cause sottostanti e le implicazioni che ne risultano sono diverse. Tuttavia la combinazione delle incertezze si traduce in una previsione. Un debito eccessivo può portare all’inflazione, spingendo il governo a stampare più denaro, deprezzando così le valute fiat e aumentando l’attrattiva verso asset immuni all’inflazione. Inoltre, l’ansia degli investitori per la solidità fiscale e la volatilità economica dovuta all’elevato debito possono incoraggiare la diversificazione in Bitcoin come salvaguardia contro le minacce sistemiche e la diluizione monetaria. Di conseguenza, si prevede che il dilemma del debito statunitense rafforzerà l’adozione e gli investimenti in Bitcoin come deposito di valore e difesa contro l’imprevedibilità macroeconomica.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.