Principale Arte, Cultura & Società Splende il sole su massseria La Tenente

Splende il sole su massseria La Tenente

di Davide Tommasi

Copertino – Inaugurata e consegnata alla comunità Masseria “La Tenente a Copertino”, il bene confiscato alla malavita organizzata nel 2014 e affidato a Caritas diocesana attraverso la Fondazione “Fare Oggi”. La cerimonia si è svolta IL 26 gennaio 2024 alla presenza del sindaco di Copertino, Sandrina Schito, del prefetto di Lecce, Luca Rotondi e del vescovo della diocesi di “Nardò-Gallipoli”, monsignor Fernando Filograna.

La masseria ristrutturata in gran parte grazie a un finanziamento regionale di 1 milione di euro chiesto e ottenuto dal Comune di Copertino – sarà destinata a ospitare iniziative per tutte le età, in primis progetti didattici di agricoltura sociale nell’ambito del progetto “Opera seme”, laboratori di conoscenza e trasformazione dei prodotti della terra e turismo lento.

Emozionata e soddisfatta del percorso completato la sindaca di Copertino, Sandrina Schito. «Inaugurare e riconsegnare alla fruizione della comunità “Masseria La Tenente” è un traguardo costruito con impegno e grande lavoro. I semi piantati sono diventati frutti di legalità».

Presenti alla manifestazione numerose scolaresche, il presidente della Corte d’appello di Lecce, Roberto Maria Carrelli Palombi di Montrone, la presidente del Tribunale di Lecce Anna Rita Pasca, il procuratore aggiunto Elsa Valeria Mignone, la presidente del consiglio regionale pugliese Loredana Capone, l’assessore regionale Sebastiano Leo, la responsabile “avviso pubblico-beni confiscati” della Regione Puglia, Anna Tonia Margiotta, autorità civili, militari, religiose e il direttore della Caritas diocesana, don Giuseppe Venneri, a cui spetterà il compito di far tornare alla “fertilità”  l’intera area.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.