Principale Politica Mar Rosso. Meloni: missione italiana prevalentemente di difesa

Mar Rosso. Meloni: missione italiana prevalentemente di difesa

Leonarda Manna
Quella nel Mar Rosso “è una missione prevalentemente di difesa, conosciamo l’importanza” del luogo, “da lì transita il 15% del commercio mondiale e impedisce il passaggio dei prodotti commerciali da lì significa un aumento dei prezzi spropositato e quindi noi non possiamo accettare la minaccia che proviene in questo caso dagli Houti”.
Lo ha detto il presidente del Consiglio Giorgia Meloni nel corso della registrazione di “Quarta Repubblica” in onda su Rete 4. “L’Italia – ha proseguito la premier – ha sempre sostenuto la difesa e la libertà di navigazione, dopodiché lo facciamo nell’ambito delle nostre normative, io minimo minimo devo passare per il parlamento”. “Per questa missione europea di difesa no”, non servire, “ma per quella che era già stata portata avanti su iniziativa statunitense sì: avrebbe” avuto bisogno di “un passaggio parlamentare”. “Però l’Italia c’è, lo sanno tutti che l’Italia è una nazione che si assume le sue responsabilità e penso che si veda a 360 gradi”, ha sottolineato Meloni .
Giorgia Meloni è intervenuta anche sulle polemiche ha hanno fatto seguito alla nomina del nuovi direttore del Teatro di Roma “E’ stata nominata una persona, io neanche lo sapevo: l’ho imparato dal bailamme della sinistra” che, per quanto so, ha un curriculum di ferro sul piano culturale e della competenza, non ha tessere di partito e qual è lo scandalo? Che non ha la tessera del Pd”, ha detto la premier. E ha aggiunto: “avviso ai naviganti: il mondo nel quale per le nomine pubbliche la tessera del Pd fa punteggio è finito: ci vanno le persone che hanno un merito indipendentemente dalla tessera che hanno deciso di sottoscrivere se ne hanno una”.
Poi, sulla vicenda Ferragni: “Non sono pentita, ma mi e’ dispiaciuto che siano state lette come uno scontro. Io stavo dicendo una cosa in realta’ in positivo verso le persone che producono un’eccellenza, che noi vediamo attraverso gli influencer dando piu’ peso a chi la ‘indossa’ rispetto a chi la produce”. “E’ la sinistra – ha osservato Meloni – che si e’ sbracciata, manco avevamo attaccato Che Guevara, come ho detto nella conferenza di fine anno. Sono loro che hanno creato il caso io non volevo creare un caso”, ha sottolineato Meloni .

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.