Principale Arte, Cultura & Società Sport & Motori Juve Trani-Nuovi Orizzonti Taranto 66-75

Juve Trani-Nuovi Orizzonti Taranto 66-75

Taranto sbanca il Pala Assi e si prende il secondo posto in solitaria

Calzaturificio F.lli Lotti Trani – Nuovi Orizzonti Taranto 66-75 (19-27, 31-53, 49-58).

Trani: Lasorsa 2, Macello 25, Filicka 10, Gatta, Toscano 15, Lenzu, Uniti 8, Caputo 4, Amorese 2, Picca n.e., Sannicandro n.e. (All. Matteo Totaro – 1* ass. all. Andrea Rasoli).

Taranto: Smaliuk 14, De Pace 2, Tagliamento 8, Gobbi n.e., Gismondi 12, Varvaglione, Lucchesini 19, Turco, Cascione n.e., Martelli 3, Molino 3, Ivaniuk 14 (All. William Orlando – 1* ass. all. Mimmo Calviello).

Note: spettatori 150 circa. Uscite per 5 falli: Uniti (Trani), Smaliuk e Lucchesini (Taranto)

Arbitri: Francesco Conte di San Pietro Vernotico (Brindisi) e Emanuele Agresta di Brindisi

Quintetti iniziali, Trani: Lasorsa, Macello, Filicka, Toscano e Uniti. Taranto: Smaliuk, Tagliamento, Gismondi, Lucchesini e Ivaniuk.

 

Sa vincere e prendere il largo; soffrire e poi lottare. Anche nel nuovo anno: dopo aver asfaltato la Virtus Benevento in casa, la Nuovi Orizzonti concede il bis aggiudicandosi il match contro la New Juve Trani, con il risultato di 75-66 (27-19, 53-31, 58-49).

La vittoria in trasferta nella seconda giornata di ritorno della serie B nazionale è stata costruita nella prima metà di gara, quando il vantaggio sulla formazione di coach Totaro ha superato i venti punti. Penalizzati da un carico eccessivo di falli (fuori Lucchesini e Smaliuk nell’ultimo quarto), le ioniche hanno subìto il ritorno di Trani, ma trovato la forza di ricompattarsi, e di spuntarla nel rush finale.

Nel complesso, ottima la prova offerta dalle nostre ragazze. Particolarmente quelle di Alice Lucchesini e Francesca Gismondi, menzionate dal tecnico William Orlando.

 

Ecco il commento dello stesso allenatore della Nuovi Orizzonti a fine gara:

Molto buoni i primi due quarti. Possiamo dire che tutto ha funzionato, e abbiamo preso un vantaggio importante. Nel terzo e nel quarto periodo abbiamo sofferto la difesa fisica di Trani.

Siamo molto contenti della vittoria e del secondo posto in solitaria. Certamente c’è da migliorare: lavoreremo in palestra per fare in modo che durante la stessa partita non ci siano cali di rendimento”.

Il campionato

Sabato prossimo al PalaMazzola (ore 21.15) arriva la Magnolia Campobasso.

Che sconfitta dalla capolista Virtus Ariano Irpino, in casa, si è vista superare in classifica proprio da Taranto.

La vittoria consentirebbe alle ioniche di distanziarle e di ritagliarsi il ruolo di antagonista della squadra che non ha mai perso una gara. Il successo sulla Juve Trani, roster rispettabile rinforzatosi con l’ingaggio di Natália Filická, rappresenta un’ulteriore iniezione di fiducia, utile a reggere il confronto con le prossime avversarie. Le quali ci avevano inflitto una pesante sconfitta all’Arena di Campobasso nel girone d’andata.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.