Principale Arte, Cultura & Società Il duo Lobefaro-Giansante presenta l’esito finale della residenza a Potenza

Il duo Lobefaro-Giansante presenta l’esito finale della residenza a Potenza

Al Centro Sociale di Malvaccaro in scena la restituzione del lavoro di ricerca condotto dallo scorso 26 novembre sul progetto Boomerang dai due coreografi e performer romani

POTENZA – Questo pomeriggio, alle ore 18, presso il Centro Sociale di Malvaccaro a Potenza, andrà in scena la restituzione finale della residenza artistica tenuta dal duo artistico composto dai coreografi e performer Simona Lobefaro e Lorenzo Giansante, che dal 26 novembre al 10 dicembre hanno condotto un lavoro di ricerca sul progetto “Boomerang”, nell’ambito del programma ministeriale “Il filo immaginario” della compagnia Gommalacca Teatro.

“Boomerang” è un progetto di danza che mescola atto performativo e pratiche di condivisione, con il fine di generare in modo spontaneo un’apertura percettiva nel pubblico, il quale entra in relazione con il processo creativo divenendo un “osservatore attivo”. Durante il lavoro in residenza, il duo Lobefaro-Giansante ha sperimentato i materiali della propria ricerca con un gruppo di danzatori e danzatrici, performer, attori e attrici locali, attraverso diverse sessioni di lavoro in sala e un incontro intermedio di apertura al pubblico.
Le parole di Simona Lobefaro e Lorenzo Giansante: «Abbiamo trovato molto utile l’organizzazione del periodo di residenza de “Il filo immaginario” con le tre tappe di condivisione con il pubblico, perché ci ha permesso di verificare alcuni aspetti fondamentali del lavoro basati sul suo coinvolgimento come “osservatore attivo”. Altrettanto nutrienti sono stati il momento di feedback strutturato a seguito della prima restituzione e l’incontro con gli sguardi generosi dei “movers” del territorio. Ringraziamo Gommalacca Teatro e tutto il suo staff per l’accoglienza e il supporto.»

“Boomerang” è la terza residenza artistica ospitata dalla compagnia Gommalacca Teatro nel 2023 all’interno del programma “Il filo immaginario”, un progetto per la promozione e il sostegno dei nuovi linguaggi della scena creativa, performativa e interdisciplinare, rientrante nel programma triennale di residenze “Artisti nei territori” sostenuto da Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo e Regione Basilicata.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.