Principale Italpress news Allegri “La stagione è lunga, pensiamo a crescere ancora”

Allegri “La stagione è lunga, pensiamo a crescere ancora”

TORINO (ITALPRESS) – “E’ un altro scontro diretto, l’obiettivo è fare più punti di quelli che sono stati fatti l’anno scorso nel girone d’andata: erano 38, quest’anno siamo già a 33 mancando 5 partite”. Massimiliano Allegri, alla vigilia di Juventus-Napoli, pensa a fissare solo la prossima asticella anche se i bianconeri vengono accreditati come la principale rivale per l’Inter nella corsa scudetto. “C’è euforia, vengono scritte e dette tante cose ma la cosa più importante è avere ben chiari gli obiettivi. Uno è quello di fare più punti del girone d’andata dell’anno scorso, l’altro minimo è arrivare fra le prime 4 e continuare nel nostro percorso di crescita, dei singoli e di squadra, senza esaltarsi troppo – prosegue Allegri – Stiamo facendo un percorso, questo è un gruppo importante a livello di valori. Ci deve essere la voglia di migliorarsi ogni giorno che ci alleniamo e il desiderio di vincere tutte le partite che giochiamo. Pressione? Quando si è alla Juve devi saperci convivere, è il bello di questo lavoro. Domani non finisce il campionato, la stagione è ancora lunga. L’importante è mantenere l’equilibrio che è la maggior forza per affrontare la stagione”. Per quanto riguarda la sfida col Napoli, “è una partita difficile, complicata, è una squadra forte, che in trasferta ha fatto 17 punti e nelle ultime sette partite contro di loro la Juve ha vinto una sola volta. Il nostro obiettivo è fare un altro passettino avanti”, ha ricordato il tecnico bianconero che evita di commentare la richiesta di 4 anni di squalifica della procura Antidoping per Pogba. Punto sulla situazione infermeria: “Locatelli sta bene e a parte Weah sono tutti recuperati. Siamo in una buona condizione fisica e mentale”. Infine, su certe dichiarazioni al vetriolo da politici e dirigenti riguardo la Juve, per Allegri “rispondere non serve a niente, bisogna solo fare e cercare di portare a casa i risultati. Ognuno è libero di esprimersi come vuole, noi dobbiamo pensare al nostro lavoro, cercando di portare a casa i risultati. Tutte le situazioni aiutano a crescere se le vivi come come opportunità e in questo i ragazzi sono stati bravi – conclude – C’è un gruppo che vuole raggiungere determinati risultati, se saremo bravi e avremo un pizzico di fortuna, ci riusciremo, altrimenti significa che ci saranno state squadre più brave di noi”.– foto LivePhotoSport – (ITALPRESS).

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.