Principale Ambiente, Natura & Salute Xylella, dalla Regione un sostegno economico ai vivai in difficoltà

Xylella, dalla Regione un sostegno economico ai vivai in difficoltà

Un indennizzo di massimo 600mila euro alle imprese vivaistiche che fanno parte dell’area delimitata per il batterio in Puglia e hanno dovuto sostenere costi derivanti dalla prevenzione o eradicazione della Xylella e dai danni conseguenti

In arrivo dalla Regione Puglia fondi da destinare come indennizzo alle imprese vivaistiche presenti nella zona delimitata per la Xylella fastidiosa in Puglia: lo scopo è quello di favorire la prevenzione volte e ridurre le conseguenze legate al diffondersi batterio.

Il sostegno fa parte del Piano di Rigenerazione olivicola della Puglia e ne possono beneficiare le imprese vivaistiche in difficoltà, per sostenere i costi connessi con le misure di prevenzione, eradicazione e controllo del batterio, nonchè per i danni derivanti dalla Xylella.

“L’aiuto riguarda esclusivamente le produzioni vegetali avviate alla coltivazione precedentemente all’ampliamento delle aree delimitate, definite con specifici provvedimenti dirigenziali della Sezione Osservatorio fitosanitario della Regione Puglia – ha spiegato Cosimo Borraccino, consigliere del Presidente della Regione Puglia per l’attuazione del Piano Taranto –  Il contributo, che non può superare i 600mila euro, può essere concesso entro tre anni dalla data in cui sono stati registrati i costi o i danni causati dalla “Xylella fastidiosa” ed erogato entro quattro anni dalla medesima data”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.