Principale Arte, Cultura & Società La Luce della Pace da Betlemme ad Altamura domenica 17 dicembre

La Luce della Pace da Betlemme ad Altamura domenica 17 dicembre

Nel segno della Pace, la fiamma perenne giungerà anche ad Altamura REDAZIONE ALTAMURA - ALTA MURGIA

Immagine di copertina

Il gruppi AGESCI/Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani e MASCIMovimento Adulti Scout Cattolici Italiani di Altamura daranno vita domeica 17 dicembre 2023 ad una grande manifestazione in nome della luce della pace, la cui fiamma giungerà da Betlemme; un lume arde perennemente acceso grazie all’olio donato da tutte le nazioni di fede cristiana.

La Luce della Pace da Betlemme assume un alto valore simbolico, rappresenta un segno di Pace, Fratellanza, Amicizia, Speranza e Solidarietà. Vi invitiamo pertanto – fanno sapere i promotori – ad accogliere numerosi la fiammella e farvi a vostra volta portatori di “Luce” diffondendola a quanta più gente possibile.

Il programma della giornata di domenica 17 dicembre 2023, prevede raduno in piazza stazione alle ore 9,00, con S.E. Arc. Giovanni Ricchiuti; accoglienza della Luce della Pace e prima distribuzione; in corteo come “una passeggiata di Pace” si arriverà in piazza Duomo e, in Cattedrale sarà celebrata la SS Messa.

Chiunque potrà prendere la luce, munito di lanterna antivento adatta al trasporto della fiammella, e portarla ad altri in segno di pace e condivisione.

La tradizione nasce dall’iniziativa natalizia di beneficenza “Lichts in Dunkel ” – Luce nel buio – della Radio-Televisione ORF-Landestudio Oberoesterreich di Linz. Nell’ambito di tale iniziativa sono raccolte offerte spontanee  con cui si vuole aiutare bambini invalidi, emarginati sociali, ma anche stranieri bisognosi, come ad esempio i profughi.

Nel quadro di questa iniziativa di beneficenza, la ORF per la prima volta nel 1986 ha dato vita a questa “Operazione Luce della Pace da Betlemme”, pensando alla tradizione natalizia e come segno di ringraziamento per le numerose offerte.

La Luce della Pace arriva in Italia  nel 1986, ad opera degli Scout sud-tirolesi di madre lingua tedesca. La diffusione della fiammella rimane limitata al territorio dell’Alto Adige per diversi anni, fino a quando un Gruppo AGESCI di Valenza Po si organizza per andare a recuperala a Vienna.

Nel 1993, un Capo scout austriaco, Fritz, viene a Trieste in occasione di una delle molteplici attività di grande accoglienza effettuate dall’ Ostello Scout AMIS, associazione scout locale.

Nel Natale dello stesso anno, chiamato ed ospitato dai Capi di questa Associazione, Fritz ritorna in Italia con la Luce della Pace per la Messa scout di Natale cittadina ed interassociativa, le associazioni che aderiscono sono AGESCI – AMIS – FSE – SZSO.

Nel 1994 viene costituito un comitato spontaneo locale che a Natale partecipa fattivamente alla manifestazione per la Luce della Pace, accendendola a Vienna e portandola in Italia con un furgone fino a Trieste.

Da allora ogni anno si ripete questa manifestazione portando la fiammella della pace in molti luoghi italiani, dove a loro volta replicano l’evento.

Ognuno può dare alla Luce della Pace significati diversi, ma deve dare identico valore.

La Luce della Pace non ha solo un significato religioso, ma traduce in sé molti valori civili, etici, morali accettati anche da chi non pensa di condividere una fede.

     

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.