Principale Senza categoria Pulsano – Consiglio Comunale, Di Lena invitato a lasciare l’aula consiliare

Pulsano – Consiglio Comunale, Di Lena invitato a lasciare l’aula consiliare

Riceviamo e pubblichiamo
Angelo Di Lena: “ritengo lesivo essere stato invitato a lasciare tout court l’Aula Consiliare”
Si sono discusse ieri sera martedì 28 novembre presso il Convento Dei Padri Riformati, Pulsano, in Consiglio Comunale, alcune istanze del consigliere Angelo Di Lena sui parcheggi a pagamento; sulla modifica della viabilità del traffico veicolare ;
sul servizio meccanizzato nelle vie del paese; sulla distribuzione dei sacchetti dei rifiuti;
sulle periferie abbandonate e sul cyber-bullismo che lede l’onorabilità e l’integrità dell’Istituzione Comune di Pulsano e l’intero operato dell’opposizione con profili anonimi Facebook .
E, come spesso accade si sono alzati i toni .
Il Consigliere DI LENA, in particolare, denunciando quella che è stata la modalità inappropriata di conduzione dei lavori è stato richiamato all’ordine.
Queste le dichiarazioni del consigliere Di Lena capogruppo nella massima assise di Italia Viva Renew Europe.:
“Durante lo svolgimento dei lavori di consiglio comunale in maniera ingiusta sono stato richiamato all’ordine, ma la cosa assurda è che addirittura successivamente il Presidente del consiglio comunale mi ha espulso invitandomi con i vigili urbani a lasciare l’aula.
La cosa gravissima è l’atteggiamento discriminatorio del presidente del consiglio comunale che non è stato per niente uguale a quello che adotta con i colleghi di maggioranza e con il sindaco.
Sono stati lesi i miei diritti, sono stato espulso dall’aula, come consigliere in violazione all’articolo 32 del regolamento delle sedute di consiglio comunale, che prevede invece, prima dell’espulsione di un amministratore dall’aula in maniera unilaterale, il voto dei colleghi consiglieri.
Ma v’è di più :
Perché prima di provvedere ad un semplice richiamo un consigliere deve turbare con il suo comportamento la discussione e l’ordine della seduta, ed io invece, ho semplicemente illustrato con dialettica politica i temi che la cittadinanza mi ha segnalato ;
ritengo inoltre lesivo, oltre che ingiusto, essere stato invitato a lasciare tout court l’Aula Consiliare: la seduta è pubblica ed avermi invitato ad andarmene, ha costituito una limitazione della mia libertà di cittadino”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.