Principale Economia & Finanza FTX-Alameda: wallet si riattivano dopo cauzione di Sam Bankman-Fried

FTX-Alameda: wallet si riattivano dopo cauzione di Sam Bankman-Fried

Alameda

Pochi giorni dopo il rilascio su cauzione di Sam Bankman-Fried CEO di FTX, i portafogli crypto di Alameda Research, la consociata di FTX ora in bancarotta, sono diventati attivi e hanno iniziato a muovere fondi. E ciò solleva molte perplessità. Alameda Research, è un market maker che fornisce liquidità e volume a vari mercati di trading. Fondata nel 2018, l’azienda è stata la prima a utilizzare una piattaforma di trading di mercato decentralizzata. Alameda è anche il market maker ufficiale per lo scambio di criptovalute FTX, il che significa che è l’unico che fornisce liquidità. Prima che i fondi in questi portafogli Alameda venissero spostati di recente, è stato riferito che oltre 200.000 BTC sono stati spostati sempre da questi portafogli negli ultimi mesi. E prima che ciò venisse rivelato, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti stava indagando sull’exploit FTX, in cui i portafogli di scambio sono stati violati per oltre 372 milioni di dollari di wallet mancanti.

FTX-Alameda: la saga dei wallet attivi

I portafogli Alameda hanno iniziato a scambiare fondi con BTC alla fine del 27 dicembre e hanno utilizzato scambi istantanei come FixedFloat per oscurare la cronologia delle transazioni, il che ha portato molti a credere che potesse essere un lavoro interno. I fondi dei portafogli sono stati prima trasferiti in piccoli pezzi ad altri portafogli. Quindi, questi portafogli più piccoli sono stati visti scambiare bit di ERC-20 con Ether (ETH) e Tether (USDT). Si è visto che parte di ETH e USDT sono stati inviati tramite scambiatori e mixer istantanei, che vengono spesso utilizzati da hacker e sfruttatori per nascondere i loro percorsi di transazione. Successivamente, i fondi sono stati scambiati con Bitcoin (BTC). Un indirizzo di portafoglio che inizia con 0x64e9 ha ricevuto oltre 600 ETH da portafogli che appartengono ad Alameda, parte di esso è stato scambiato in USDT, mentre l’altra parte della transazione è stata inviata utilizzando exchange decentralizzati come FixedFloat e ChangeNow. Dato che Bankman-Fried era l’ex CEO di FTX, il modello del movimento dei fondi ha fatto dubitare la comunità del motivo dietro il movimento dei fondi. I movimenti di wallet dai portafogli Alameda sono diventati sempre più preoccupanti, soprattutto da quando Sam Bankman-Fried è stato recentemente rilasciato su cauzione. Sebbene la movimentazione potrebbe non avere nulla a che fare con lui, il tempismo ha sollevato molti campanelli d’allarme nella comunità delle criptovalute. Perchè potrebbe aver cercato disperatamente di incanalare denaro. La speculazione sul fatto che il movimento di fondi sia davvero un lavoro interno è ancora in corso e molti saranno interessati a scoprire la fonte e la destinazione dei wallet. Fino a quando non saranno disponibili ulteriori informazioni, la community continuerà a cercare di scoprire cosa sta succedendo dietro le quinte.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.