Principale Ambiente & Salute Agroalimentare & Enogastronomia Ministero Regioni Puglia e Basilicata, 21,8 mln euro concedibili al progetto In-Grano...

Ministero Regioni Puglia e Basilicata, 21,8 mln euro concedibili al progetto In-Grano 4.0

Nino Sangerardi

La Giunta regionale pugliese ha ratificato lo schema di  Accordo tra Ministero sviluppo economico, Regione Puglia, Regione Basilicata, Invitalia spa(agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, partecipata al 100% dal Ministero Economia e Finanze) e le società Agri Viesti srl (Altamura), Molino De Vita srl(Casalvecchio di Puglia), Candeal Commercio srl(Melfi).

Oggetto della convenzione, proponente Agri Viesti , è il programma  di sviluppo industriale denominato “In-Grano 4.0” : tre progetti concernenti attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli da realizzare con Molino De Vita e Candela Commercio, soggetti aderenti, in Puglia e Basilicata.

Le tre società intendono avviare un’aggregazione industriale appulo-lucana per la lavorazione trasformazione e vendita del grano duro 100% made in Italy(semola fresca, semola rimacinata sfusa e il farinaccio/tritello).

Gli obbiettivi prefissati sono i seguenti : fornire all’industria  frumento italiano di qualità e sostenibilità, concentrare l’offerta e migliorare lo stoccaggio di grano duro italiano, garantire sicurezza e territorialità della filiera nazionale, incentivare e sostenere l’agricoltura italiana con la valorizzazione delle produzioni territoriali.

In particolare si andrà a realizzare quanto segue :

-Agri Viesti srl dovrà mettere in opera una nuova unità produttiva nel territorio di Altamura tramite impianto molitorio della capacità di 600 T/24h nonché l’ampliamento dei silos di stoccaggio attraverso la costruzione di una batteria di silos gemelli e funzionali alla nuova produzione con capacità  stoccaggio di 43.000 tonnellate

-Molino De Vita srl dovrà ampliare la capacità produttiva del sito ubicato in Casalvecchio di Puglia con la realizzazione di un nuovo impianto molitorio adiacente quello esistente della capacità produttiva di 250T/24h, al fine di avviare la nuova linea di lavorazione per la molitura delle cariossidi di grano duro 100% italiano

-Candeal Commercio srl dovrà aumentare la capacità produttiva dello stabilimento di Melfi mediante nuova fossa di scarico per il grano in ingresso, sei nuovi silos di stoccaggio accessoriati e automatizzati, installazione di nuove macchine all’interno della sezione di macinazione dell’impianto molitorio.

L’incremento occupazionale sarà in numero di 29 unità : Agri Viesti 15 addetti, Molino De Vita 12 addetti, Candeal Commercio 2 addetti.

Ministero sviluppo economico, Regione Puglia e Regione Basilicata e Invitalia spa hanno giudicato “ il programma di sviluppo industriale presentato di particolare rilevanza strategica in relazione al contesto territoriale e al sistema produttivo interessato e intendono, pertanto, promuoverlo”.

Investimento complessivo pari a 44.056.620,00 suddiviso così: Agri Viesti euro 24.989.190,00, Molino De Vita euro 12.488.850,00, Candeal Commercio euro 6.578.580,00.

Le agevolazioni concedibili(contributo a fondo perduto) nella misura di 21.845.566,33 euro finanziate da Ministero sviluppo economico euro 19.781.011,33, Regione Puglia euro 1.561.555,00, Regione Basilicata euro 500.000,00.

Alle società dovrebbe essere corrisposta la cifra di 12.000.000,00 euro (Agri Viesti srl), 6.244.425,00 euro (Molino De Vita srl), 3.161.290,00 euro ( Candeal Commercio srl).

Il contratto tra le parti prevede, tra l’altro, l’istituzione di un Comitato Tecnico inerente attuazione, coordinamento e monitoraggio dei progetti.

Durata dell’accordo fino al 31 dicembre 2026, e comunque al termine del completamento delle procedure di verifica e accertamento degli investimenti rendicontati e di erogazione delle agevolazioni.

L’Accordo sarà trasmesso alla Corte dei Conti per la prescritta registrazione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.