Principale Ambiente & Salute La “Natura che cura” nell’Oasi WWF Monte Sant’Elia

La “Natura che cura” nell’Oasi WWF Monte Sant’Elia

La “Natura che cura” nell’Oasi WWF Monte Sant’Elia

Una mattinata nella natura incontaminata per conoscerla e imparare a tutelarla con le attività del volontariato!

È la manifestazione “Natura che cura” che si svolgerà domenica 4 dicembre, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso l’Oasi Wwf Monte Sant’Elia, un autentico paradiso naturalistico nelle campagne tra Massafra, Crispiano e Martina Franca; tutte le attività in programma sono gratuite (info e prenotazioni e-mail: trulliegravine@wwf.it – cellulare 3206067922).

Locandina La Natura che Cura

“Natura che cura” è promossa da una rete di Enti del terzo settore: Il Wwf Trulli e Gravine, il CNSAS Puglia (Centro Soccorso Alpino e Speleologico) OdV, l’APS Arca e l’Università Popolare Contemporanea “Le Grazie” OdV; la manifestazione è realizzata nell’ambito delle “Idee di rete per … promuovere il volontariato 2022”, un’azione promossa dal Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto.

Attività Oasi WWF Monte Sant’Elia

Gli Enti del Terzo settore cureranno numerose iniziative in cui i partecipanti vivranno l’esperienza di diventare “volontari” per un giorno, svolgendo, in particolare, quelle attività di volontariato che, ispirate ai principi di sostenibilità, producono benefici sia a chi le pratica, sia alla natura.

Così il Wwf Trulli e Gravine realizzerà un momento di formazione per i ragazzi delle scuole sul ruolo ecosistemico degli insetti impollinatori, anche utilizzando un’apposita cartellonistica; per i più piccoli, in particolare, verranno realizzate le “Bee hotel”, casette che favoriscono l’insediamento degli insetti impollinatori ubicandole in zone in cui abbondano le essenze vegetali di cui si nutrono.

I partecipanti, inoltre, saranno informati sulle numerose attività di monitoraggio della fauna selvatica realizzate presso l’Oasi WWF Monte Sant’Elia.

Scopo di queste iniziative è sensibilizzare sulla necessità di conoscenza e di tutela di queste specie molto importanti per l’equilibrio dell’ecosistema in cui viviamo.

Il WWF Trulli e Gravine organizzerà anche “A tavola con la Natura”, una passeggiata alla scoperta delle erbe spontanee dell’Oasi e dei loro usi eduli con la guida dell’erbosofo Felice Tanzarella.

Il CNSAS Puglia realizzerà una serie di attività dimostrative, di difficoltà graduale in base alle capacità dei partecipanti, di ricerca di dispersi con il cane e di tecniche di avvicinamento a territori impervi e delle attrezzature necessarie a svolgere le attività di soccorso in sicurezza: così verranno realizzate prove di attività di arrampicata in parete, esperienze di viaggio tra le chiome degli alberi e, per i più piccoli, giochi con le corde.

L’Università Popolare Contemporanea “Le Grazie” curerà “RicicliAmo la natura”, un laboratorio, per bambini e ragazzi, in cui materiali ed oggetti cambieranno forma diventando origami e aquiloni.

Attvità Oasi WWF Monte Sant’Elia

Arca APS curerà la realizzazione di “RiprendiAmo la natura”, un video promozionale sul volontariato: i partecipanti impareranno l’utilizzo di mezzi multimediali mediante la nuova didattica “learning by doing” e, inoltre, vivranno attività assistite con gli animali e la greentherapy, esperienze dal forte impatto emotivo.

Per tutta la giornata, infine, sarà allestita una mostra sui funghi epigei spontanei a cura dell’Associazione micologica Bresadola gruppo Taras – Sezione Taranto.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

Stampa Parlamento

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.