Principale Arte, Cultura & Società Scienza & Tecnologia Musk: telefono Tesla alternativo, per punire Apple e Google

Musk: telefono Tesla alternativo, per punire Apple e Google

Elon Musk

L’ultima notizia che coinvolge Musk e Twitter è che il multimiliardario ha pubblicato un tweet in cui afferma che, se Apple e Google dovessero interrompere Twitter dalle rispettive vetrine delle App Store e del Play Store, creerà quello che chiama un “telefono alternativo“. Dunque, Elon Musk ha accennato alla possibilità di avventurarsi nel business degli smartphone. Il miliardario potrebbe pianificare il lancio di un nuovo telefono Tesla, che affronterebbe giganti del calibro di Google e Apple sulla base del suo tweet.

Musk: telefono alternativo per punire Apple e Google?

L’argomento è stato sollevato su Twitter da Liz Wheeler, che ha affermato che “se Apple e Google tolgono Twitter dai loro app store, Elon Musk dovrebbe produrre il proprio smartphone. Metà del Paese, abbandonerebbe felicemente i dispositivi iPhone e Android di Apple a favore di un telefono sviluppato da Musk. L’uomo costruisce razzi su Marte, uno stupido smartphone dovrebbe essere facile, giusto? In altre parole, anche se il famoso produttore di veicoli elettrici non si sta avventurando attivamente nel mercato degli smartphone, l’idea non è del tutto inverosimile a seconda della situazione. A partire da ora, non ci sono segni che Apple o Google vietino la popolare piattaforma di microblogging dal loro App Store o Play Store, ma anche se lo facessero, si potrebbe comunque caricare l’app su Android o eventualmente essere trovata su app store di terze parti come Amazon. Tuttavia secondo quanto riferito, Tesla, il più grande produttore di veicoli elettrici al mondo, sta lavorando a uno smartphone futuristico, potenzialmente chiamato Model Pi. Nonostante le fughe di notizie e le voci diffuse nel settore, la società con sede in Texas ha tenuto le labbra serrate sul presunto dispositivo. Non ha ancora confermato i piani di produzione e tiene nascosto lo sviluppo del prodotto. Pertanto, gli addetti ai lavori del settore si aspettano che l’azienda lanci il suo primo smartphone alla fine del prossimo anno o all’inizio del 2024.

Compatibile con Starlink

Lo smartphone Model Pi dovrebbe essere dotato di una funzionalità integrata per ottenere l’accesso a Starlink, consentendo agli utenti di navigare sul Web senza fare affidamento sulle reti di telecomunicazioni terrestri. Tuttavia, il nuovo telefono, a energia solare, può funzionare anche su Marte, suggeriscono le fughe di notizie. Fondata dall’altra società di Musk, SpaceX, Starlink fornisce Internet a banda larga ad alta velocità e bassa latenza in vari mercati. Utilizzando i satelliti in orbita bassa, consente videochiamate, giochi online e streaming. La società ha affermato che è ideale per le aree in cui la connettività è inaffidabile o completamente non disponibile. Gli esperti del settore affermano che il nuovo telefono si integrerà meglio con le auto di Tesla, offrendo loro più controlli attraverso il semplice tocco di un pulsante. Secondo quanto riferito, consentirà inoltre agli utenti di eseguire varie funzioni veicolari come il blocco, lo sblocco e il controllo della temperatura, dei contenuti multimediali e di varie altre funzionalità tramite il telefono.

Supporta Neuralink

Il nuovo telefono di Tesla potrebbe anche supportare Neuralink, la tecnologia che  consentirebbe agli utenti di controllare i dispositivi con i loro pensieri. Elon Musk ha co-fondato la Neuralink Corporation nel 2016 e la società sta lavorando allo sviluppo di chip impiantabili per il cervello umano. Una volta impiantati con successo, i chip consentiranno alle macchine di convertire i pensieri degli utenti in azioni. Smartwatch e telefoni sono la tecnologia di ieri. I Neuralink sono il futuro“, ha dichiarato Musk su Twitter. La società ha affermato che questa tecnologia consentirà alle persone che non hanno il pieno utilizzo degli arti di utilizzare gli smartphone anche più velocemente di qualcuno che usa le dita. “Stiamo creando il futuro delle interfacce cerebrali… costruendo ora dispositivi che aiuteranno le persone con paralisi e inventando nuove tecnologie che amplieranno le nostre capacità, la nostra comunità e il nostro mondo”, ha aggiunto.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.