Principale Arte, Cultura & Società Sport & Motori Taranto – Impianti sportivi, conferenza sul partenariato pubblico-privato con Abodi e...

Taranto – Impianti sportivi, conferenza sul partenariato pubblico-privato con Abodi e Malagò

Interessante convegno oggi a Taranto sull’impiantistica dedicata allo sport. Interverranno, tra gli altri, Emiliano, Melucci, Piemontese e Pagano

Taranto, 15 novembre 2022 – Saranno il progetto di riqualificazione dello stadio Iacovone di Taranto e del nuovo PalaEventi di Brindisi i focus pugliesi della conferenza “II Project financing nello sport”, in programma oggi 15 novembre nel capoluogo ionico, curata dal Comitato organizzatore dei XX Giochi del Mediterraneo – Taranto 2026, con l’intervento del ministro per lo Sport Andrea Abodi e del presidente del Coni Giovanni Malagò.

I due impianti, in vista del XX Giochi del Mediterraneo – Taranto 2026, rappresentano modelli applicativi della formula innovativa del partenariato pubblico-privato, di cui saranno presentate altre interessanti applicazioni a livello nazionale e internazionale. Nell’occasione saranno illustrate procedure e modalità operative utili agli enti pubblici per realizzare grandi impianti sportivi integrati con interventi di rigenerazione urbana.

L’incontro si svolgerà dalle ore 9.30 alle 13 nella sala del Circolo Ufficiali della Marina Militare; ad aprire i lavori il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il sindaco di Taranto e presidente del Comitato organizzatore Taranto 2026, Rinaldo Melucci, l’assessore regionale allo Sport Raffaele Piemontese e l’onorevole Ubaldo Pagano.

Tra i vari interventi, moderati dal direttore del Comitato Taranto 2026 Elio Sannicandro, anche quelli dell’architetto Geraint John, esperto nell’impiantistica sportiva di fama internazionale; del responsabile Settore Sviluppo dell’Istituto per il Credito Sportivo, Alessandro Bolis e del sindaco di Brindisi Riccardo Rossi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.