Principale Arte, Cultura & Società Il culto della pace e libertà nella mostra“Colors for Peace” alla Città...

Il culto della pace e libertà nella mostra“Colors for Peace” alla Città Metropolitana di Bari

BARI – Colors for Peace: è il titolo della mostra che verrà inaugurata domani 8 novembre 2022 nella sala del Colonnato della Città Metropolitana di Bari alle ore 11 dall’Assessore alla Cultura del Comune di Bari, Ines Pierucci.

Saranno presenti, Luca Lopomo, sindaco del Comune di Crispiano, e Aurora Bagnalasta, assessore alla Cultura del Comune di Crispiano, Giuseppe Abbati, presidente nazionale Aitef e Giuseppe Valerio, presidente Aiccre Puglia.

“L’idea- spiega Giuseppe Abbati – nasce dall’associazione  toscana che si chiama proprio ‘I colori per la Pace’ e le associazioni AITEF e AICCRE hanno pubblicato due bandi distinti con borse di studio, già consegnate. I bandi richiedevano di presentare disegni che abbiano come tema la pace, la libertà e la parità dei diritti”.

Hanno partecipato moltissime scuole a livello nazionale e da altre parti del mondo. Moltissimi elaborati sono stati inviati dalla scuola media statale “Amedeo  D’Aosta” di Bari.

“Il tema della pace – aggiunge Abbati – è molto caro alle associazioni Aitef e Aiccre. La mission è sensibililzzare le istituzioni e le comunità a cooperare concretamente, creando pace tra i popoli. E la prima cosa che le organizzazioni mondiali dovrebbero fare è, a mio avviso, quello di eliminare il diritto di veto. E naturalmente non è una cosa semplice che si attua dall’oggi al domani. Ma ritengo che il primo step – precisa Abbati – sia parlarne e promuovere iniziative che mirino appunto a scuotere le coscienze al fine di agire per il bene mondiale”.

Giuseppe Abbati, politico pugliese di competenza ed esperienza oceaniche, è un vulcano di idee ed è certo che se venissero davvero sfruttate le occasioni che l’Unione Europea propone ai Paesi con bandi ed iniziative variegate, si può realmente attuare la creazione di nuovi posti di lavoro. Insomma, migliorare il mondo è possibile, basta volerlo davvero.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.