Principale Arte, Cultura & Società Sentieri di libertà Musica, arte e cultura una discussione sulla parità di...

Sentieri di libertà Musica, arte e cultura una discussione sulla parità di genere 21-22 ottobre Lecce

Venerdì 21 e sabato 22 ottobre, presso la Sala Convegni “Teatrino” dell’ex Convitto Palmieri a Lecce, si tiene “Sentieri di libertà”, manifestazione dedicata ai talenti e ai percorsi artistici delle donne in Puglia nel mondo dell’arte, della musica e della cultura in generale. Il progetto è promosso e realizzato dall’Associazione Culturale Cromatica Aps di Lecce con il contributo della Presidenza del Consiglio Regione Puglia e con il patrocinio della Provincia di Lecce – Salento d’Amare.

Le due giornate consistono in quattro appuntamenti in cui musiciste, artiste ed esperte di cultura femminile si avvicendano sul palco per discutere e far riflettere sulla questione della parità di genere e sulle azioni da mettere in campo, per riuscire a combattere il divario esistente fra uomini e donne anche nel mondo delle produzioni artistiche e culturali.

Si parte venerdì dalle ore 17 con l’inaugurazione della mostra di pittura “Libere, ritratti e rappresentazioni di donne capaci di libertà” a cura della giovane artista pugliese Laura Scalera. Ci sarà, inoltre, una lettura di brani a tema da parte della dott.ssa Anna Leo. La mostra racconta e omaggia donne della storia passata e attuale che sono state simbolo di importanti lotte e cambiamenti. “Libere” è infatti l’aggettivo che caratterizza l’esistenza delle diciotto protagoniste ritratte, poiché libere da pregiudizi, paure, stereotipi e ruoli predefiniti e decise a portare avanti le loro rivendicazioni a qualunque costo. Tra i volti non si scorgono solo difensori dei diritti umani e attiviste, ma anche donne dello spettacolo o della scena artistica.

A seguire, dalle ore 20.30, il concerto “Le donne del jazz” in cui si esibiscono il sassofonista Fulvio Palese e il pianista Andrea Rossetti.

La seconda giornata di sabato 22 ottobre, invece, è dedicata alla sfera prettamente culturale. Dalle ore 17.30, Elvira D’Alò e Antonella Mastro presentano il loro ultimo libro “Da grande… vorrei fare il genitore” edito da I libri di Icaro. A dialogare con le autrici la dott.ssa Maria Assunta De Luca. Il testo contiene una raccolta di materiali prodotti durante l’esperienza Scuola genitori e realizzata in diverse scuole dalle pedagogiste cliniche Elvira D’Alò e Antonella Mastro. Un report di narrazioni, di riflessioni sugli stili educativi, sulla intercettazione di bisogni e di incertezze che disorientano la famiglia nell’esercizio della genitorialità.

La presentazione del libro sarà occasione di dibattito con le artiste presenti e il pubblico in sala sui temi della genitorialità, della famiglia e delle dinamiche di pari opportunità nel contesto familiare, lavorativo e culturale. Ad accompagnare l’esperta Elvira D’Alò, le socie dell’Associazione Cromatica, professioniste di vari settori che riportano le testimonianze di volontariato attivo sul territorio come donne e artiste. Ad allietare l’evento, gli intermezzi musicali dell’arpa di Eleonora Carbone.

A conclusione della manifestazione, dalle ore 19, si tiene la conferenza dal titolo “Come imparare a costruire nuovi sentieri di libertà con gli adolescenti” che racchiude tre interventi:

“Riflessioni sulla genitorialità nell’attuale dibattito pedagogico”, che parte dal libro presentato in precedenza e a cui prendono parte le pedagogiste Elvira D’Alò e Antonella Mastro

“Pari opportunità ed intersezionalità” con la psicologa clinica e psicoterapeuta psicoanalitica Stefania Scimone;

“L’anima cura il corpo e il corpo cura l’anima” con il maestro di Muay Thai Fabio Siciliani, autore dei libri “Oltrecorpo” e “Semantica preghiera”.

Modera la docente Barbara Pulli.

In un contesto in cui il divario di genere è sempre più in crescita, manifestazioni come questa sono fondamentali. I dati europei evidenziano che a fine 2020 questa problematica si conferma in quasi tutti i settori culturali e creativi: le artiste e le professioniste culturali in tutta l’Unione europea hanno generalmente un accesso minore alle risorse per la creazione e la produzione, sono pagate molto meno degli uomini e sono sottorappresentate nella leadership e in altre posizioni decisionali. Sebbene in tutta Europa esistono ancora forti disparità di genere tra donne e uomini nel mondo del lavoro, nel nostro Paese il fenomeno è più marcato. Basti pensare che in Italia la nascita di un figlio spesso coincide con l’abbandono del lavoro da parte della donna. La pandemia ha poi accresciuto le disuguaglianze: una donna su due ha subito una riduzione delle proprie entrate e i femminicidi sono triplicati.

I partner che hanno aderito al progetto “Sentieri di libertà” sono Centro Italiano Femminile Provinciale di Lecce (CIF), Provincia di Lecce. A.R.C.O. Associazione Culturale di Cavallino (LE) e Associazione Culturale ITACA FUTURA di Galatina.

L’Associazione Cromatica è un’iniziativa socio-culturale, senza scopo di lucro, nata a Lecce nel 2014, che vede Annamaria Saracino in veste di presidente e Maria Grazia Bascià con funzioni di direttrice artistica. Ha l’obiettivo di divulgare la cultura musicale nel territorio attraverso l’organizzazione e la realizzazione di eventi, concerti, manifestazioni e laboratori musicali ludico-ricreativi indirizzati anche alla scuola primaria e dell’infanzia.

Info (Ingresso libero)

Associazione Culturale Cromatica

Tel. 0832 612337 – 329 4676502 – 338 973 3934

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.