Principale Arte, Cultura & Società Sport & Motori Il calciomercato in Europa: la Premier League è davanti a tutti

Il calciomercato in Europa: la Premier League è davanti a tutti

Al giorno d’oggi gli appassionati di calcio seguono sempre con grande trasporto le partite, ma anche durante la stagione estiva, quando le gare si fermano, ci sono tante notizie da non perdersi assolutamente. Cosa riguardano? Ovviamente il mondo del calciomercato, che vede ogni estate, ma anche durante l’inverno, dei colpi in entrata e in uscita che scatenano i commenti di tifosi e addetti ai lavori.

Sul blog del leader delle scommesse calcio Betway è stato pubblicato un interessante approfondimento che prova ad analizzare il calciomercato estivo in Europa. Il bilancio finale del calciomercato ci ha lasciato in dote un responso piuttosto evidente: ovvero, che la Premier League è un campionato che, dal punto di vista economico, non ha davvero eguali.

Il dominio del calcio inglese

Quando si tratta di investimenti, è innegabile pensare subito a qualche club che milita in Premier League. Stavolta non è solo frutto di retorica, dato che ci sono dati evidenti a certificare un fenomeno davvero incredibile. Il calciomercato estivo in Premier League ha comportato investimento addirittura per una cifra superiore a 2.25 miliardi di euro. Una somma di denaro decisamente folle, tenendo conto anche del fatto che le entrate complessive in Premier League si sono attestate solamente intorno ai 750 milioni di euro.

Cifre importanti anche per la Serie A

Alle spalle della Premier League, che occupa il primo e irraggiungibile posto nella classifica dei tornei europei in cui si è investito di più, troviamo proprio il massimo campionato italiano. A differenza del campionato inglese, però, c’è da dire che in Serie A le uscite complessive hanno raggiunto quota 749,23 milioni di euro, con un sostanziale equilibrio rispetto alle entrate totali, che si aggirano intorno a 745,82 milioni di euro.

Sul gradino più basso del podio, invece, troviamo il campionato francese, dove il saldo è stato positivo, con poco più di 600 milioni di euro come entrate complessive e “solamente” 557,85 milioni di euro investiti.

Gli acquisti più salati? Domina sempre la Premier League…

Non è affatto casuale il fatto che i trasferimenti più costosi sono arrivati ad opera di compagini che militano in Premier. Di conseguenza, al primo posto non può stupire il corposo investimento che ha portato Antony alla corte del Manchester United. Felicissimo, ovviamente, l’Ajax, dato che la compagine olandese si è messa in tasca qualcosa come 95 milioni di euro.

Subito dopo, ecco il colossale investimento del Chelsea, che ha deciso di spendere una cifra simile per l’acquisto di Fofana. Una somma davvero folle, considerando che il difensore transalpino non ha ancora esordito con la maglia della Nazionale maggiore francese. Sul gradino più basso del podio troviamo il colpaccio del Real Madrid, che ha speso l’ingente somma di denaro, pari a ben 80 milioni di euro, per portare il centrocampista francese Tchouameni in Spagna.

La top 10 si completa con tanti altri colpacci delle squadre inglesi. Ad esempio, il Liverpool ha investito molto per rinforzare il reparto offensivo, dopo la partenza di Manè in direzione Bayern Monaco. Così, non deve stupire l’investimento pari a ben 75 milioni di euro per far vestire la maglia dei Reds a Darwin Nunez, attaccante del Benfica.

La squadra regina del calciomercato? Inevitabilmente lo United, dal momento che i Red Devils, oltre ad aver messo a segno l’acquisto più costoso, hanno anche un altro investimento nella top 10. Si tratta del trasferimento di Casemiro, che è passato dal Real Madrid al Manchester United per una cifra di poco superiore ai 70 milioni di euro. E i cugini del City? La spesa più alta è stata fatta per il super colpo Haaland, costato 60 milioni di euro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.