Principale Ambiente & Salute ASD Enjoy your Dive Taranto: ricerca e soccorso subacqueo off limits

ASD Enjoy your Dive Taranto: ricerca e soccorso subacqueo off limits

Da oggi la città di Taranto ha una freccia in più al suo arco per affrontare possibili situazioni di calamità naturali: venerdì 30 settembre, nelle acque del nostro litorale, sono infatti iniziate le esercitazioni pratiche di ricerca e soccorso in mare in situazioni di calamità ad opera dei subacquei dell’asd Enjoy your Dive Taranto.


Nell’estate appena trascorsa Luca Pellicoro, con la sua Enjoy your Dive Taranto e E.R.A. Protezione Civile Nazionale, spalleggiati dall’amministrazione comunale, si sono attivati per creare a Taranto il settore subacqueo Ricerca e Soccorso nell’ambito delle attività di protezione civile svolte dalla E.R.A.


Quello che stiamo vivendo è un periodo storico in cui i cambiamenti climatici e le mancate attenzioni all’ambiente del passato non possono più essere negati, visto che sono sempre più frequenti disastri ambientali dovuti a fenomeni atmosferici di grande intensità, improvvisi e imprevedibili.
In questa situazione diventa fondamentale il ruolo delle squadre di soccorso, volontari e non, che siano capaci di intervenire rapidamente e con efficacia per ridurre al minimo le possibili perdite di vite umane.

E in una città circondata dal mare quale è Taranto, diventa ancor più importante che tra questi nuclei di soccorso ce ne sia almeno uno formato da subacquei esperti e capaci di gestire le eventuali emergenze in mare, dalla ricerca di dispersi al loro primo soccorso.
Il gruppo Ricerca e Soccorso Subacqueo si compone di subacquei esperti, in possesso del brevetto Rescue Diver, e di personale medico, infermieristico e di operatori BLS e BLSD, vale a dire di persone che oltre ad essere dei subacquei attenti e responsabili, hanno anche una ottima capacità di valutazione della situazione di emergenza che si trovano a fronteggiare, di persone che sanno decidere rapidamente come intervenire in modo efficace con i mezzi a disposizione in loco, di persone che riescono a gestire sia il proprio stress che quello esterno che si viene ovviamente a creare in una situazione di emergenza.


Ed è proprio per affinare queste abilità mentali, così come per migliorare la propria preparazione atletica che i subacquei dell’asd Enjoy your Dive Taranto hanno iniziato da venerdì 30 settembre una serie di esercitazioni e di simulazioni di possibili emergenze, quali la ricerca di dispersi in mare e il loro soccorso, per allenarsi ed essere pronti ad intervenire rapidamente in loco in caso di eventuale necessità, senza dover aspettare l’arrivo di soccorritori da altre parti d’Italia, essendo in queste situazioni la tempestività dei soccorsi un elemento chiave nella riduzione al minimo delle perdite di vite umane.
L’Enjoy your Dive è quindi ancora una volta al servizio della città di Taranto, pronta a difendere sempre il territorio e aiutare gli altri, anche se questa volta ci si augura di non dover far mai ricorso all’aiuto e intervento dei suoi Angeli del Mare.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.