Principale Politica Ministeri a Milano, sud reagisca o qui vincerà l’astensione

Ministeri a Milano, sud reagisca o qui vincerà l’astensione

Ecco come fa squadra il Nord: da Salvini a Sala, tutti uniti nel rivendicare la sede del ministero dell’Innovazione a Milano.
I politici del Sud, invece, non fanno squadra per chiedere, per esempio, il Tecnopolo a Taranto o  l’Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare a Foggia, entrambi previsti da leggi dello Stato. Non ci si mobilita per il Primo Parco mondiale della Dieta mediterranea a Caltanissetta o per l’Agritech a Pollica, per il Ponte sullo Stretto o per l’Intel a Catania, per Gioia Tauro hub del Mediterraneo o per Pompei capitale dell’archeologia.
E allora reagiamo, e avvertiamo i nostri candidati: o si battono come leoni adesso per impegnare le loro forze politiche su temi che possano avere un grande impatto sul Mezzogiorno, oppure il 25 dovranno fare i conti con centinaia di migliaia di schede annullate, come ha ventilato Pino Aprile ad Acquaviva delle Fonti.
Noi siamo sindaci, rappresentiamo le istituzioni, e non daremo mai un’indicazione di questo tipo perché crediamo nella democrazia che passa attraverso il voto. Ma se i candidati continuano a balbettare sui temi del Meridione, a questo si rischia di andare incontro. E noi non avremo il rimpianto di non avervi avvisato.
DAVIDE CARLUCCI
Rete Recovery Sud

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.