Principale Cronaca L’82° Reggimento “Torino” in partenza per la Bulgaria

L’82° Reggimento “Torino” in partenza per la Bulgaria

Con l’adesione all’eVA, l’Italia si conferma tra i principali paesi contributori al rafforzamento della postura di deterrenza e difesa della NATO sul fianco Est.

L’unità dell’Esercito Italiano assumerà la guida del Battle Group impiegato nella Enhanced Vigilance Activity sul fianco Est dell’Alleanza Atlantica.

BARLETTA – Sono partiti questa mattina dalla caserma “Ruggiero Stella” di Barletta, i militari dell’82° Reggimento Fanteria “Torino” che, guidati dal Colonnello Francesco Alaimo, assumeranno nei prossimi giorni il comando del Battle Group eVA (Enhanced Vigilance Activity) in Bulgaria, costituito anche da assetti di altri reparti dell’Esercito Italiano.

Il Comandante della Brigata “Pinerolo”, Generale Paolo Sandri, nel salutare gli uomini e le donne del reparto in partenza per il Teatro Operativo bulgaro, si è complimentato con il Colonnello Francesco Alaimo per l’impegno dimostrato dal reparto durante l’attività di approntamento, propedeutica all’assolvimento della missione, con la consapevolezza che sapranno rappresentare l’Italia fuori dai confini nazionali nel solco della professionalità e delle tradizioni che contraddistinguono l’Esercito Italiano. Il Gen. Sandri ha poi concluso ringraziando le famiglie di tutti i militari per il loro sacrificio e per il supporto che quotidianamente assicurano ai propri congiunti. Presente alla partenza anche una delegazione dell’Associazione dei “Fanti del Torino”.

Il dispiegamento di unità dell’Esercito Italiano per la prima volta nel territorio bulgaro è stato possibile grazie alla stipula di accordi tecnico-logistico-amministrativi tra gli Alleati e la Bulgaria, nazione ospitante. L’Italia, dopo una prima fase prettamente logistica, fondamentale per l’avvio dell’attività, assumerà la leadership della missione che coinvolgerà altri contingenti dell’Alleanza Atlantica a testimonianza dell’eccellenza delle Forze Armate Italiane e del loro prestigio a livello internazionale. Le attività operative relative alla missione in Bulgaria saranno condotte sotto il coordinamento e secondo le direttive impartite dal Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI).

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.