Principale Arte, Cultura & Società Sport & Motori Jacobs ha vinto i 60 metri piani a Berlino in 6”51

Jacobs ha vinto i 60 metri piani a Berlino in 6”51

L’azzurro ha disputato la prima gara dopo la trionfale e storica Olimpiade di Tokyo dello scorso agosto dove si è laureato campione del mondo nei 100 metri

© John MACDOUGALL / AFP
– Marcell Jacobs nella gara dei 60 metri a Berlino

Marcell Jacobs ha vinto in 6”51 i 60 metri al meeting ‘Istaf Indoor’ di Berlino.

L’azzurro questa sera nella capitale tedesca è tornato alle gare dopo la trionfale e storica Olimpiade di Tokyo nell’agosto scorso dove si è laureato campione nei 100 metri e conquistato l’oro con la staffetta 4×100.

Jacobs ha vinto i 60 metri al meeting ‘Istaf Indoor’ stampando un ottimo 6″51, a soli quattro centesimi dal primato italiano dello scorso anno e ad un solo centesimo dal primato della manifestazione che risale al febbraio del 2015 ed appartenente a Kim Collins di Saint Kitts and Nevis.

Nella finale andata di scena alla ‘Mercedes Benz Arena’ della capitale tedesca, Jacobs ha preceduto l’ivoriano Arthur Cisse’ (6″60) ed il francese Jimmy Vicaut (6″61). Quarto il tedesco Kevin Kranz (6″66). In batteria, circa 80 minuti prima della finale, il velocista delle Fiamme Oro aveva corso in 6″57. Per Jacobs un ottimo avvio di stagione ad un mese dai Campionati mondiali indoor di Belgrado. Leader mondiale stagionale con 6″45 resta, quindi, Terrence Jones delle Bahamas.

“Si, c’era tensione, sei mesi sono tanti ed era la mia prima gara dopo l’oro olimpico ma se comincia così ora si può solo migliorare”. È stato questo il primo commento a caldo di Marcell Jacobs che questa sera ha vinto in 6″51 i 60 metri al meeting ‘Istaf indoor’ di Berlino.

Lo sprinter azzurro, 27 anni allenato dall’ex triplista Paolo Camossi e che sui 100 metri vanta 9″80 (è record italiano corso nella gara dell’oro olimpico di Tokyo), oggi ha fatto meglio del debutto della scorsa stagione quando aveva corso in 6″55 sempre nella capitale tedesca.

“Peccato non essere riuscito ad avvertire buone sensazioni già in batteria – ha proseguito il velocista delle Fiamme Oro -. Era la mia prima gara da oro olimpico e lo speaker ha fatto una presentazione infinita. Per fortuna quelle sensazioni le ho ritrovate in finale, e ora bisogna continuare su questa strada”.

Marcell Jacobs venerdi’ prossimo tornerà sui blocchi di partenza, a Lodz in Polonia, poi il 17 a Lievin in Francia ed il 27 ad Ancona per i Campionati italiani assoluti indoor.

“Considerando che bisogna porsi obiettivi importanti, il mio per questa stagione indoor, è il record europeo (6″42, ndr) – concluso Jacobs -. Voglio essere al massimo della forma quando conta di più, cioè a Belgrado, ai Mondiali indoor”. agi

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.