Principale Economia & Finanza European Crowdfunding Festival 3.0: insieme si può

European Crowdfunding Festival 3.0: insieme si può

Creare un rapporto a livello sociale con la nascita di idee innovative sul territorio è uno dei punti rappresentativi del Festival dedicato al Crowdfunding, in cui l’’Università degli Studi di Bari ripone impegno e fiducia anche questa volta.

di Francesca Leoci

Coabitiamo al centro di una realtà in continua evoluzione in termini di grandi idee, e fare da portavoce in questa missione altamente comunicativa significa innanzitutto educare l’intero territorio su temi condivisi. Il suo sviluppo socio-economico non cresce solo grazie a nuovi progetti di ricerca che maturano ma soprattutto attraverso il coinvolgimento e il supporto di quante più associazioni ed imprese possibile.

L’importanza del Crowdfunding

Come cita il prof. Giuseppe Pirlo, Referente Scientifico del Progetto: “In questo senso l’attenzione al Crowdfunding non significa solo sostenere concretamente alcuni progetti, ma anche costituire una comunità che lavora attorno a obiettivi di sviluppo organici”.

L’obiettivo non è solo quello di informare i più giovani formandoli in questo viaggio futuristico, ma anche di informare gli imprenditori sull’esistenza del Crowdfunding, uno strumento di sviluppo per le proprie idee imprenditoriali. Realizzando un senso di community con i nostri eventi, si crea automaticamente un contesto di scambio di idee e quindi di crescita personale.

European Crowdfunding Festival 3.0

Dopo un riscontro positivo del Crowdfunding in periodo neo-pandemico – che ha avuto un aumento degli investimenti del 56% – European Crowdfunding Festival ha ultimato ben due edizioni, l’ultima lo scorso giugno 2021. Anche quest’anno l’impegno di esperti, professori ed imprenditori non si ferma, ma riparte con la 3° Edizione il 28 e 29 giugno 2022 che prevede il coinvolgimento di relatori a livello internazionale. Essa sarà svolta in modalità ibrida per dare a tutti gli interessati la possibilità di seguire l’evento.

L’Equity Crowdfund nel 2021 ha potuto vedere un incremento del 42%, pari a 108 milioni di euro sui 76 milioni di euro dello scorso anno, come indicano i dati elaborati dall’Osservatorio Crowdinvesting del Politecnico di Milano.

Pollin-Actor, una prova concreta

Pollin-Actor, un progetto scientifico seguito da un gruppo di ricerca dell’Università degli Studi di Bari, è la prova concreta di quanto si possa ottenere attraverso il crowdfunding. Oltre alla conquista di una certa soglia, il sistema di raccolta fondi ha permesso di creare una grande community solidale, raggiungendo già i 1000 iscritti al gruppo Facebook. Sono sempre attivi i contatti con diverse aziende ed associazioni, avanzando su nuovi progetti incentrati sulla ricerca e sviluppo.

Redazione Corriere Nazionale

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.