Un Grande umile castellanese fra i rombi della mitica Ferrari

Un Grande umile castellanese fra i rombi della mitica Ferrari
Ieri pomeriggio, 08 aprile 2021, si è spento a 93 anni Piero Iurilli, per il popolo castellanese conosciuto come Pierino. 
 
di Giovanni Mongelli
 
 

Un grande castellanese alla corte dei meccanici della Ferrari in America, autore di un libro intitolato “Storie Americane“ dove racconta le sue storie da meccanico ferrarista insieme a grandi divi di Hollywood come Paul Newman e Stevee Mc Quueen, grandi suoi amici fidati. Molte volte inviava notizie della Ferrari ai nostri quotidiani castellanesi; in America nel mondo della Ferrari scrivono di lui – rest in peace Peter. Presidente del Ferrari Club Castellana Grotte, volando alto sin da giovane al di là dell’Atlantico sulle ali dei propri sogni, è stato il “padre” della nostra passione Ferrari, fondatore del Ferrari Club a Castellana Grotte, in cui era possibile ascoltare le sue storie americane, vederlo emozionarsi ancora ad 80 anni ai rombi dei motori della Ferrari; sono questi i ricordi più belli che questo uomo lascerà a tutti i suoi amici del club e di tutto il paese.

Peter è stato un uomo che viveva per la Ferrari, la sua vera passione. Ha avuto sempre l’amore per essa consentendo, una volta tornato in Italia, di seminare il fuoco rosso in tutti i suoi amici ferraristi: lui ci ha insegnato che di passione si può vivere, perché è quella che migliora la vita.

Ciao Pierino, semplicemente grazie di essere stato narratore di una vita vissuta per strada, partito dal nulla per poi diventare un uomo di fiducia dei grandi divi di Hollywood. L’encomio del Presidente Kennedy, questo il tuo orgoglio maggiore. Grazie di aver portato il nome di Castellana Grotte in giro per il mondo. Ti immaginiamo tra le stelle alla guida di una delle tante Ferrari che hai sottoposto alle tue amorevoli competenti mani, ecco perché oggigiorno stenta e non ricorda più da anni la vittoria, perché manca un meccanico dalle mani fatate come te Peter, tu che rendevi come per magia i rombi magici dei motori Ferrari al mondo intero. Muore con te un piccolo pezzo di meccanica ferrarista, piccolo ma efficace per le le vincite dei campionati del mondo. Adesso lassù avrai tanto da raccontare con i tuoi amici fidati Steve MC Queen e Paul Newman.

 

Questa è la sua storia, un castellanese è partito e questa volta non tornerà più. Sì, Pierino Iurilli, è stato uno di quei tanti castellanesi che è tornato a Castellana dopo esser emigrato in cerca di fortuna. E quella fortuna, insieme a sua moglie Giovanna, l’ha trovata negli Stati Uniti, ma sempre grazie all’Italia. 

Pierino era un meccanico che aveva iniziato a lavorare nell’officina di Pietro e Nicola Guglielmi, poi la partenza per gli USA è stata una grande occasione attraverso due officine importantissime di New York. Grazie ad uno dei suoi ritorni a Castellana, si è sposato con Giovanna rientrando subito dopo negli States, ma questa volta a Los Angeles. 

Lì nacquero le sue due figlie gemelle e ad Hollywood decise di aprire un’altra officina, la “Modena Sports Cars”, che fu luogo d’incontro e culla di tantissime amicizie storiche con le più importanti personalità della musica, del cinema e dello spettacolo, che avevano deciso di possedere una delle auto più affascinanti del mondo: una Ferrari. Frank Sinatra, Clint Eastwood e Paul Newman sono solo alcuni vip che hanno fatto parte della vita di Peter.

 

 

La storia professionale e umana di Pierino è fortemente legata al cavallino rampante di Maranello, con la quale e per la quale ha collezionato tanti successi nelle gare sportive disputate sui tracciati più importanti americani, tanto da ricevere i complimenti scritti dell’Ing. Enzo Ferrari dopo il risultato della “24 ore di Daytona”. 


Francesca Leoci

Francesca Leoci

Giovane appassionata di scrittura, mi apro a voi nel modo più semplice in cui posso esprimere me stessa: le mie parole (digitali). Blog d'opinione, dedicato ad articoli su rapporti umani, riflessioni personali e filosofia.