Un’eccellenza prodotta dall’imprenditore aquilano migliore birra del Brasile

Un’eccellenza prodotta dall’imprenditore aquilano migliore birra del Brasile

Rio de Janeiro. Trionfo del birrificio “Quadra 66” di Sâo Luis (Maranhão – Nord del Brasile) alla recente edizione del concorso “Brasileiro de Cervejas” dedicato al mondo delle birre artigianali, cui hanno partecipato all’incirca 500 produttori brasiliani con diverse migliaia di etichette.

“Quadra 66”, la birra creata dall’imprenditore aquilano Maurizio Cirillo, è stata votata come la migliore Special Bitter o Best Bitter dell’anno nel corso della nona edizione della manifestazione, in cui ad ogni stile di birra è stata dedicata una categoria con un podio, secondo i rigorosi parametri internazionali di eccellenza.

Oggi il brand “Quadra 66” rappresenta una realtà artigianale che pone la massima attenzione alla freschezza e alla qualità delle materie prime per raggiungere l’eccellenza in campo brassicolo.

Il birrificio maranhense, nel corso del tempo, ha manifestato un grande ossequio alla tradizione, non trascurando allo stesso tempo l’impiego delle nuove tecniche produttive. La birra prodotta si presenta dorata, schiuma abbondante, compatta e persistente, nitida e nettante al gusto. Caratteristiche che hanno conquistato i giudici del concorso per il miglior birrificio dell’anno.

Tutto merito di Maurizio Cirillo (nella foto), un’eccezionale e poliedrica figura d’imprenditore, di quelli, per intenderci, che fanno onore all´Italia.Il birrificio “Quadra 66” occupa un´area di circa 1000 mq e produce 30mila litri mese.

Maurizio Cirillo, manager ed imprenditore, per molti anni ha vissuto ed operato in Brasile, poi in Angola. Attualmente è in Italia per dirigere un’azienda che produce materiali e protesi ortodontiche. La sua vita di imprenditore si divide tra tra Italia e Brasile. Nato a L’Aquila il 22 aprile 1959, studi all’Aquila e Laurea a Teramo, specializzazione a Milano e corsi superiori in Italia e all’estero. La sua attività dirigenziale, nel campo delle Telecomunicazioni, si è svolta dal 1982 al ‘92, prima a L’Aquila poi a Pescara, poi presso la direzione generale della Telecom e TIM di Roma e quindi come direttore vendite del Nord Ovest a Torino. Successivamente, a Roma, è stato direttore di HQ Tim.

Trasferitosi nel 2001 in Brasile, ha svolto la sua attività manageriale come direttore commerciale della TIM-Sul a Curitiba, quindi per due anni è stato Presidente start up della TIM del Nord Brasile e Rio de Janeiro. Dal 2009 al 2014 ha diretto il settore commerciale di Timbrabile e Intelig Brasile. Dal 2016 in Angola, a Luanda, è stato direttore commerciale di Movicel. Dall’inizio di ottobre è Direttore generale della Wilocs, primaria impresa italiana per la produzione di protesi ortodontiche. L’attività imprenditoriale all’Aquila, dopo le collaborazioni giovanili con le attività commerciali della famiglia (bar Stazione, bar Castello, ristorante Le Madie), si esplicano attraverso il B&B Celestino V, con la forte volontà d’investire nel cuore della città ferita dal terremoto. Altre sue attività imprenditoriali sono in Brasile, tra le quali una recente fabbrica di birra artigianale nel Maranhão.


Redazione

Redazione