Taranto – Discarica Vergine: “si parli di chiusura e riconversione”

Taranto – Discarica Vergine: “si parli di chiusura e riconversione”
Riceviamo e pubblichiamo.  Cons. Lecce, Discarica Vergine: “improduttiva audizione in Commissione regionale Ambiente. Rinnoviamo il nostro appello al Sindaco: si parli di chiusura e riconversione.
Noi di Articolo Uno esprimiamo e rinnoviamo le nostre preoccupazioni sui siti ex Discarica Vergine di Lizzano.
Troviamo del tutto improduttiva una discussione sul tema, quale quella avvenuta oggi in V Commissione regionale, che ha visto la partecipazione anche del sindaco D’Oria, dall’esito scontato sui lavori di messa in sicurezza e bonifica ma che nulla ha prodotto per il futuro della discarica.  Le perplessità espresse dal sindaco come al solito lasciano il tempo che trovano, poiché riteniamo invece debbano tramutarsi in richieste chiare ed esplicite che portano alla chiusura dell’esercizio di questi siti che per troppo tempo hanno accolto rifiuti provocando danni ingenti all’ambiente, alle falde, ai cittadini di Lizzano e dei comuni limitrofi.
Francamente ci aspettavamo una presa di posizione più critica, più incisiva. Personalmente venni accusato di buttar fango sull’argomento in sede di consiglio comunale, proprio dal sindaco, in occasione della discussione di una interrogazione sulla discarica, allorquando dissi che la parola “chiusura” non compariva più in nessun documento.
Questo problema purtroppo persiste e noi non ci stiamo!
Lizzano deve tornare a respirare e a vivere in tranquillità senza il peso di questa grossa ombra che snatura la nostra terra.
Chiusura e riconversione devono essere l’obiettivo cardine: questa è la volontà della comunità intera di Lizzano.
Gianluca Lecce
Consigliere capogruppo di Articolo Uno
Comune di Lizzano

Redazione

Redazione