Rcu: Bari e il  Cammino Arcobaleno della Salute

Cultura & Società

Maria Pia Latorre

L’associazione ASD Arché-S, con il partenariato della Uisp (Ente di promozione sociale), all’interno delle iniziative del progetto delle Reti civiche urbane, per la Rcu Murat – San Nicola, ha organizzato il “Cammino Arcobaleno della Salute“. Il progetto,  finanziato con i fondi Pon “Metro Poc Città metropolitane 2014-2020”, si è articolato in sette percorsi, a partire dal 2 giugno fino a l 5 luglio 2020, svoltisi lungo il quartiere centrale della città di Bari. Sette gli incontri come sette i colori dell’arcobaleno, tutti con appuntamento alla partenza presso il sagrato della Chiesa di san Ferdinando, indossando, scrupolosamente, ad ogni appuntamento, il colore specifico con il quale interagire durante l’esperienza. Emozionante la partenza di ogni  passeggiata, quando, nel brulicante traffico della elegante via Sparano, hanno preso  vita, di volta in volta, enormi macchie di colore ora rosse, ora gialle, ora verdi, …, fiumi colorati di gente che, come in un flash mob, si sono messi in cammino, alla ri-scoperta della piacevolezza dello stare insieme, della meraviglia del camminare all’aria aperta, immersi nella sontuosa quanto genuina bellezza della città di Bari.

Cuore portante dell’encomiabile iniziativa, la dott.ssa Olimpia Binetti, psicologa e psicoterapeuta, che ha saputo ben coniugare le diverse proposte di attività adatte a risvegliare e sollecitare l’equilibrio psicofisico dei partecipanti, ma anche tornite di squisiti e interessanti approfondimenti culturali, momenti di riflessione e meditazione alternati ad altrettanti di folclore, favorendo, in tal modo, un percorso unitario non solo di  benessere  ma anche volto ad accrescere la socializzazione di tutti i partecipanti. All’interno delle iniziative Rcu che, dal centro alle periferie, stanno vedendo come protagonisti sempre più direttamente i cittadini, l’iniziativa della dott.ssa Binetti si inserisce in un cammino originale e poliedrico, alla riscoperta sia delle strade percorse da Isabella D’Aragona e da San Nicola, sia quelle dell’anima, facendo così assurgere Bari a Città Ideale. Momento culminante della manifestazione è stato quello conclusivo, che si è svolto domenica 5 luglio.

L’evento, incentrato su un cammino di pace, simboleggiato dal colore bianco,  ha dato spazio alla cultura della città, le attività per coltivare il benessere psicofisico sono state curate dalla dott.ssa Elisabetta Germinario, con la “Ginnastica Creativa” ; vi sono stai poi degli atelier di pittura con i  “Giochi di pennelli e colori”, in piazza Mercantile, a cura della Bottega d’arte “A Mani Libere” di M. Pierno; molto coinvolgenti le lezioni di storia de “Il pozzo di Isabella e l’acqua rigeneratrice di vite”,a cura di Paola Bozzani; emozionante il momento dedicato alla poesia, con il reading “La bellezza della luce di Castello e Cattedrale” a cura di Maria Pia Latorre ed Enzo Carrozzini; molto seguita la “Meditazione colore bianco: armonia, gratitudine e pace”, a cura di Olimpia Binetti; a concludere l’evento “Percussioni e Danza in cerchio”, con la costruzione di una danza collettiva, vestiti di bianco, per celebrare la rinascita e la prosperità di Bari, città ideale.

Visto il successo di partecipanti e di pubblico, si auspica che piacevoli e formative iniziative come questa abbiano un seguito, per regalare bellezza e benessere ai cittadini di Bari, sempre più protagonisti attivi della vita del territorio e ai turisti che, sempre più numerosi affollano le nostre città.