Il primo manuale in Italia per la tutela del medico dopo l’emergenza sanitaria

Cultura & Società

Il Manuale pratico per la tutela del medico, la nuova pubblicazione dell’avvocato barese Paolo Iannone che suscita dibattiti in dottrina e scuote l’ambiente scientifico 

L’Accademia Italiana Medici Specializzandi pubblica in Italia il primo manuale scientifico per la tutela del medico

L’idea dell’Autore e della Casa Editrice è di consegnare una guida di facile lettura e di agevole consultazione per i non giuristi, affinché con un’esaustiva informazione si possano aiutare tutti gli esercenti le professioni sanitarie ad adottare idonee precauzioni con lo scopo di ridurre il più possibile la cosiddetta “medicina difensiva”. D’altronde è una pratica diffusa in tutte le professioni intellettuali e non solo in ambito sanitario. Difatti, non dimentichiamo che il giovane autore barese è stato anche il precursore della cosiddetta “giustizia difensiva” sostenendo tempi maturi per la crescita di un nuovo contenzioso di responsabilità professionale in ambito legale. Ebbene, il compito è stato portato a termine con successo. Il Manuale è stato da pochissime settimane pubblicato, ma i pareri dei lettori sono più che positivi.

Le prime pagine dell’opera spiegano come l’idea sia nata durante l’emergenza sanitaria derivante dalla diffusione della patologia CoVid-19 tra tutta la popolazione mondiale e, per questo motivo, il manuale è dedicato ai medici, nonché agli amici medici dell’autore, ovvero il dottor Douglas Rambukwella e il dottor Antonio Mancini. Quest’ultimo (Presidente dell’Accademia Italiana Medici Specializzandi) ha creduto, più di tutti, sia nella realizzazione del presente lavoro scientifico sia nelle qualità professionali del giovane giurista barese.

Come sempre l’avvocato Paolo Iannone con coraggio disquisisce in maniera eccellente sull’argomento ponendo casi pratici di medicina grazie alla proficua collaborazione del Prof. Giovanni Vitale dell’Università degli Studi di Napoli Federico II nella stesura dell’opera monografica.

In tale prospettiva, il primo Manuale della storia a tutela del medico, così come ideato e redatto dal giovane giurista barese, si propone per essere destinato precipuamente alla didattica, vista la costante ambizione dell’Autore, presente in tutte le sue opere, di voler delineare nella sua estenuante e maniacale completezza e sinteticità ogni singolo aspetto della malpractice medica.

La carica di novità aumenta, anzi si amplifica, man mano che si procede nella lettura del volume, con mirati riferimenti alle singole branche specialistiche in ambito sanitario analizzando, persino, la responsabilità del medico specializzando e la cosiddetta “colpa per assunzione”. Nulla è lasciato al caso agli occhi attenti dell’Autore con un sguardo rivolto al futuro della possibile evoluzione normativa e giurisprudenziale della responsabilità professionale, pur non perdendo di vista l’attuale realtà giuridica dell’ordinamento italiano.

Insomma, si tratta di un testo importante edito dall’Accademia Italiana Medici Specializzandi su cui il giovane avvocato Paolo Iannone ha investito anni di ricerca scientifica. Ed ecco che il primo manuale pratico per la tutela dell’esercente la professione sanitaria si posa nel firmamento della nostra cultura giuridica e medica italiana.